Europa League: le squadre favorite per la conquista del titolo

Condividi

Un quarto di finale di Europa League così equilibrato non lo si vedeva da anni. Già al termine della giornata del turno di andata quasi tutte le quattro gare si sono fermate sul risultato di 1-1. L’unica squadra riuscita a conquistare la vittoria, seppur di misura, è stato il Braga contro il Rangers di Glasgow allenato dall’ex stella del Barcellona, Giovanni van Bronckhorst. Una vera sorpresa per tutti, anche per gli amanti dei pronostici, che consideravano la squadra dei ragazzi di Carlos Carvalhal lontana da ogni possibilità di vittoria finale.

Ma è il turno di ritorno a regalare le maggiori sorprese, ribaltando ogni possibile statistica e previsione. Innanzitutto con il Barcellona, escluso dalle semifinali di Europa League dalla grande sorpresa Eintracht Francoforte per 3-2, dopo l’1-1 dell’andata. Avanza con facilità il West Ham che vince a Lione con un netto 3-0 mentre i Rangers avanzano nel torneo grazie al netto 3-1 sul Braga che ribalta l’1-0 dell’andata. Delusa anche l’unica squadra italiana rimasta ancora in lizza, l’Atalanta, che in casa contro il Lipsia perde 2-0. All’andata era finita 1-1 la gara con un meraviglioso gol di Muriel, ma raggiunta nel secondo tempo da un autogol di Davide Zappacosta.

Europa League, le partite delle semifinali

In questa Europa League 2022, le partite non hanno mancato di lasciare importanti sorprese, come l’uscita agli ottavi del Porto contro il Lione e del Siviglia contro il West Ham, o ancora ai sedicesimi del Bayern Leverkusen contro i Rangers di Glasgow o del bellissimo match disputato al San Paolo tra Napoli e Barcellona. E infine proprio dell’esclusione dei blaugrana ad opera dell’Eintracht Francoforte nei quarti di finale che, inoltre, hanno segnato clamorosi ribaltoni. Ecco allora come sono composte le semifinali di Europa League che avranno luogo il 28 aprile, la sfida di andata, e il 5 maggio, quella di ritorno: West Ham-Eintracht Francoforte e Lipsia-Rangers Glasgow. Di queste quattro squadre solo l’Eintracht ha già vinto una Europa League, anzi Coppa Uefa, nella stagione 1979-1980. Per le altre tre è forte la caccia alla loro prima coppa in questa competizione internazionale.

 Europa League 2022, le candidate al titolo

A questo punto, allora, si entra davvero nella fase più calda della competizione in vista della grande, attesissima, finale in programma il 18 maggio nello stadio Ramón Sánchez-Pizjuán di Siviglia. A far da bussola sulle favorite per la vittoria finale sono anche i pareri degli esperti e delle piattaforme che permettono di effettuare pronostici sullo sport, anche usando diverse tipologie di Codice promozionale Sisal e dando informazioni puntuali su di esse, specialmente sull’uso che è possibile farne in ambito prettamente sportivo e non. Analizzando le quote sull’Europa League, fino al turno di ritorno degli ottavi la squadra super favorita alla vittoria finale era il Barcellona. D’altronde non poteva che essere così visto il blasone della squadra e l’ottimo lavoro che sta facendo Xavi in panchina, sia in Europa fino a quel momento sia in campionato con una rimonta importante in classifica. Ma la sconfitta contro l’Eintracht ha ribaltato ogni pronostico e ha aperto uno sguardo ben diverso sulla possibile vincente dell’Europa League 2022. A candidarsi come favorita per la vittoria finale della coppa è allora proprio la squadra che ha sentenziato l’uscita dalla competizione dell’Atalanta: il Lipsia di Domenico Tedesco. Subito dopo, non troppo distante, c’è il West Ham allenato da David Moyes, seguito dall’Eintracht di Oliver Glasner. Ultimo, secondo i pronostici degli esperti, è invece il Glasgow di Giovanni van Bronckhorst, ma occhio all’effetto mina vagante.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]