Estradati quattro pericolosi ricercati dall’Albania

Condividi

Termina con l’estradizione verso l’Italia la latitanza di quattro cittadini albanesi, sfuggiti alla giustizia italiana e localizzati nel paese delle aquile.

Si tratta di ricercati in campo internazionale per gravi reati: rapina aggravata, sequestro di persona e lesioni personali, traffico di sostanze stupefacenti e violenza sessuale aggravata, per i quali le Procure di Ravenna, Torino e Santa Maria Capua Vetere hanno emesso sentenze per circa 30 anni di reclusione.

I quattro latitanti, individuati e tratti in arresto provvisorio dalla Polizia albanese grazie alle sinergiche attività investigative condotte dalla Polizia di Stato e dall’Arma dei Carabinieri, svolte a livello internazionale con il supporto del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, anche per il tramite dell’Ufficio dell’Esperto per la Sicurezza presso l’Ambasciata d’Italia a Tirana, sono stati consegnati in esecuzione dei provvedimenti di estradizione dalle Autorità albanesi al personale del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia giunto in Albania nella giornata odierna con un volo speciale proveniente da Roma.

L’individuazione, la cattura e l’odierna estradizione dei quattro ricercati posta in essere dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza rappresentano un ulteriore successo della cooperazione internazionale di polizia, che ha nello S.C.I.P. il proprio Punto di Contatto Nazionale, confermando gli eccellenti rapporti tra le Forze di Polizia italiane e la Polizia di Stato albanese.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]