Est, il festival si sposta al mattino: settimana di spettacoli al Centro Asterix

Condividi

Attore, regista e sceneggiatore, Ture Magro ed i suoi spettacoli a sfondo sociale sono i protagonisti dei prossimi appuntamenti di Est, il festival delle arti e dello spettacolo di Napoli Est organizzato da Nest Teatro e associazione Callysto.

Per la prima volta, gli eventi si terranno di mattina: un modo per diversificare l’offerta culturale e la platea con il coinvolgimento, tra l’altro, anche delle scuole del territorio. Da lunedì 17 a sabato 22 ottobre, con inizio alle 10,30, al Centro Asterix saranno messi in scena due lavori teatri di Ture Magro. Il primo è “Malanova”, dal 17 al 19: storia cruda, ma edificante, raccontata da un uomo ma con protagonista una ragazzina e le sue fragilità. Una indagine che è pure una denuncia, un’esplorazione edipica sulla responsabilità, sulla convivenza e sull’essere coinvolti, come esseri umani, in una trama di fondo che ci rende tutti ugualmente responsabili delle vite degli altri.

Il secondo spettacolo, da giovedì 20 a sabato 22 ottobre, sempre alle 10,30 si intitola “Uno strappo”: Ture Magro porta il pubblico dentro una vicenda italiana di grande impatto emotivo, uno di quei racconti che scavalcano il caso di cronaca, senza retorica, nella sua forma più primitiva ed irrazionale.

Vincitore dei Nastri D’argento 2009 e 2011 come sceneggiatore e di diversi altri premi con gli spettacoli “Padroni delle nostre vite” e “Malanova”, “Chopin e l’ipod nano” e “Bestia”, Ture Magro dal 2004 lavora con diverse compagnie in Italia, dal 2015 è componente della Compagnia Teatrale Acti di Beppe Rosso, e dal 2009, fondando la compagnia SciaraProgetti, porta i propri spettacoli in tournée in Italia, Germania e Cile.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]