Elezioni RSU Aorn Caserta. In campo Marinella Laudisio, la candidata Ugl che guarda a destra e rifiuta i permessi

Condividi

Con alle spalle una lunghissima militanza nella compagine politica del centrodestra di Terra di lavoro ed un trentennale impegno nel sociale dove ancora ricopre il ruolo di presidente nazionale di un’associazione che si occupa di ecologia e tutela degli animali, Marinella, al secolo Maria Rosaria Laudisio, è la combattiva candidata della Ugl Salute alle elezioni per il rinnovo della RSU all’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. La sua discesa in campo è frutto del sodalizio con Segretario Territoriale della Ugl Ferdinando Palumbo al quale la legano i valori del conservatorismo e dell’etica applicata a tutte le attività del vivere civile.  

“Vogliamo parlare di sindacato e delle necessità dei lavoratori” spiega Laudisio “vogliamo piantare il seme della correttezza in una struttura che troppe volte si è contraddistinta per cattive pratiche associative. La Ugl non è il pullman per ottenere avanzamenti di carriera, permessi o turni morbidi, siamo in campo per migliorare le condizioni di un lavoro che a Caserta durante i giorni del Covid ha assunto i connotati della tragedia. Il nostro è un progetto che vuole arrivare al cuore dei lavoratori, ma noi non siamo amici di tutti, non chiediamo e non vogliamo il voto da chi crede che il sindacato sia un’agenzia di servizi personali. Io stessa” continua la sindacalista “seguirò lo spoglio prendendo un giorno di ferie; intendo dare l’esempio e dimostrare che esiste un modo diverso di agire. La prima sfida che lancio agli altri candidati ? Bisogna smettetela di fare campagna elettorale in corsia tra i degenti e durante le visite mediche”.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]