Elezioni Regionali 2020, Piscitelli (FdI): “Inaccettabile: sette anni di buco nero per il registro tumori in provincia di Caserta!”

Condividi

Il registro tumori – ha affermato il Consigliere Regionale Alfonso Piscitelli (Fratelli d’Italia)– è uno strumento importantissimo per monitorare l’andamento dei tumori nel tempo ma soprattutto per indirizzare la pianificazione dei programmi di prevenzione e decidere l’allocazione delle risorse sanitarie.

NARDONE

In un territorio come il nostro – ha continuato Piscitelli – è fondamentale che questo strumento sia sempre aggiornato. Purtroppo devo constatare che, sebbene il rapporto 2019 sia stato pubblicato pochi giorni fa, i dati in esso contenuti sono aggiornati al 2013.

Da medico ritengo inaccettabile – ha aggiunto Piscitelli – che i dati su cui basiamo le attività di prevenzione e misure di sanità pubblica quali l’acquisto di strumenti diagnostici siano vecchi di ben 7 anni.

Una situazione preoccupante – ha sottolineato il Consigliere Regionale – se sommata all’emergenza Covid-19 sulla quale è giustamente focalizzata l’attenzione del sistema sanitario regionale. Non bisogna dimenticare, infatti, che mentre guardiamo ai numeri dei contagi la Terra dei Fuochi continua a mietere vittime delle quali nessuno parla anche se “l’epidemia dei tumori” non si è mai arrestata.

Bisogna che chiediamo con forza che questo registro dei tumori “lumaca” si velocizzi – ha concluso il Consigliere Regionale Alfonso Piscitelli – e che in provincia di Caserta (ricordiamolo, piena Terra dei Fuochi) i dati sull’incidenza, la mortalità relativi alle neoplasie di tutti i 104 comuni vengano sintetizzati e resi fruibili in tempi molto più brevi. Ne va della salute di tutti noi.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]