“E… Lo chiamano Amore?”: a Fuorigrotta i GD riflettono sulla violenza subita dalle donne

Condividi

Dopo l’evento già organizzato al circolo di Chiaia insieme ai GD di Quarto, ora tutti a Fuorigrotta per fare fronte comune in questa campagna di sensibilizzazione.

NARDONE
Napoli, 14 giu. – Secondo i dati ISTAT nell’ultimo anno circa il 17% delle donne tra i 16 e 70 anni ha subito violenze: violenze di ogni genere, dallo stupro allo stalking.
Dati abbastanza allarmanti, in una società in cui i Social Network hanno esacerbato la situazione più che aumentarne le tutele… Ultimo caso eclatante quello di Tiziana Cantone.
Ecco perché alcuni dei segretari GD di Napoli e Provincia hanno deciso di dare inizio a una campagna di sensibilizzazione dal titolo “E… Lo Chiamano Amore?”. 
La prima tappa é stata al circolo PD di Chiaia dove é intervenuta anche l’on. Valeria Valente. La seconda tappa dell’iniziativa fortemente voluta dal segretario GD di Quarto Vincenzo De Stasio, e dal suo braccio destro Elisabetta De Fraia, sarà a Fuorigrotta, dove é stata richiesta dal segretario Mario Viglietti, che ci é noto per la sua venerazione delle potenzialità della donna, un vero “femminismo” a suo dire.
Ecco perché lunedi 19 giugno, alle ore 18.30, ci sarà un dibattito di sensibilizzaziome presso il circolo PD V. Foa sito in via Cariteo 59, cui prenderanno parte tantissime personalità: da Cristiano Capurro (vicepresidente Alpha Lawyer), a
Marinella De Nigris (presidente Onda Rossa), a Tina Licciardiello (sociologa), a Francesca Scarpato (segretaria GD Campania), a Luisa Pastore  (consigliera Xa Municipalità), alla neoletta consigliera puteolana Marzia Del Vaglio, per finire con Valerio di Pietro (segretario PD Chiaia) e Valerio Bianco (segretario GD Pianura), il quale collabora con Viglietti e De Stadio da tempo ormai.
I GD napoletani ci sono e continuano a lavorare per i loro cittadini con formazione e inFormazione.                    
 
**Foto per gentile concessione di Mario Agozzino Ph, giovane professionista di Fuorigrotta e risorsa per i Giovani militanti del quartiere.
    

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]