Due gemelli si sostituivano a candidati per esame patente, arrestati

Condividi

NARDONE

Salerno, 14 apr. – Si sostituivano ai candidati all’ esame per il conseguimento della patente di guida in cambio di compensi due gemelli di Portici , scoperti ed arrestati dalla Polizia Stradale di Salerno. A.M. e A.L., 25 anni, sono stati arrestati con l’accusa di truffa finalizzata al conseguimento illecito di patenti di guida. L’ operazione della Polstrada segue quelle che nei mesi scorsi aveva portato alla scoperta di alcuni candidati che con i apparecchiature elettroniche ricevevano suggerimenti dall’ esterno per superare i test dell’esame di guida. I due fratelli gemelli invece si sostituivano ai candidati agli esami che si svolgono alla Motorizzazione di Salerno. Le indagini sono partite dalla scoperta che un candidato di Sassano (Salerno), di 20 anni, bocciato pochi mesi prima all’ esame di teoria, aveva ripresentato la domanda per il conseguimento della patente, con foto allegate diverse da quelle apposte sul certificato medico e sulla carta d’identità. Nel corso di una perquisizione nell’abitazione degli indagati è stata trovata la carta d’ identità del giovane di Sassano con la foto di uno dei due gemelli ed una pratica per il conseguimento della patente di guida a nome di un giovane romano. La sua carta d’identità, però recava la foto dell’altro gemello.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]