Droga nel quartiere di Eboli, arrestato pusher con 51 dosi di cocaina

Condividi

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato uno spacciatore di stupefacenti ad Eboli.

NARDONE

Nei pressi di un comprensorio di edilizia, nel gergo conosciuto anche col nome di “Fortino”, gli Agenti hanno compiuto dei servizi di prevenzione per il consumo di stupefacente in detto quartiere.

Proprio nei pressi di uno spazio “verde”, tra le aiuole ivi presenti, i poliziotti del Commissariato di Battipaglia hanno notato il movimento sospetto di due uomini che, non visti dagli Agenti, sono stati sorpresi mentre si scambiavano stupefacente e denaro.

In particolare, il pusher, D.P. M, ebolitano del 1992, residente nella zona, ha prelevato lo stupefacente che aveva nascosto in una delle aiuole sotto alcuni sassi, per consegnarlo al cliente. Subito dopo l’acquisto dello stupefacente, entrambi gli uomini sono stati bloccati dagli Agenti del Commissariato di Battipaglia.  I poliziotti hanno subito rinvenuto anche il resto delle dosi, precisamente 51 involucri di cocaina e la somma di denaro provento dello spaccio, pari a 560 euro, tutte in banconote di vario taglio.

Pertanto, il D. P.M. è stato tratto in arresto dagli Agenti della Polizia per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, su disposizione del P.M. di turno allertato per l’occasione, sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa della convalida del provvedimento precautelare.

SALERNO: sequestrate 330 dosi di cocaina-crack pronte per la “movida”, arrestato spacciatore

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato uno spacciatore di stupefacenti a Salerno, colto in flagranza del reato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio: il giovane arrestato è stato identificato per D’O. C., salernitano, classe 2000.

In particolare, nel pomeriggio di ieri, nell’ambito di una mirata attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nel centro cittadino di Salerno, i poliziotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile di Salerno hanno osservato il fare sospetto di un giovane nei pressi di un autolavaggio.

Gli Agenti hanno effettuato un controllo ed identificato la persona sospetta, trovata in possesso di stupefacente.

La successiva perquisizione domiciliare a carico del giovane, effettuata  in un monolocale di sua disponibilità da parte degli Agenti della Polizia di Stato, ha permesso di recuperare 330 involucri di “cocaina-crack”  nascosti in alcune buste di cellophane,  vari cristalli di sostanza stupefacente del tipo “cocaina crack”, nascosti all’interno dell’appartamento, oltre a vari strumenti utili al confezionamento ed alla vendita delle dosi di stupefacenti, per un totale di circa 170 grammi di tale tipo di droga, pronta per essere spacciata sul territorio salernitano, anche in occasione della c.d. “movida”.

Al termine dell’attività gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato il giovane, D’.C., salernitano del 2000, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini della cessione e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, lo hanno sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa della convalida.

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]lmonito.it