Dossier di Letizia Domenico sui vini in Moldova

Condividi

Napoli, 4 lug. – Un nuovo ed interessante dossier prodotto dall’analista economico e pubblicista maddalonese Domenico Letizia per la Camera di Commercio Italo-Moldava. Il dossier intitolato: “Eccellenza della Moldova: il Vino“, pubblicato con il patrocinio del Consolato Onorario della Repubblica di Moldova in Italia circoscrizione Marche e Abruzzo, analizza la storia e l’importanza dei vini della Moldova per il mercato europeo e le opportunità per gli imprenditori italiani interessanti ad investire in Moldova in tale campo. I vini della Moldova grazie alla loro qualità e corposità si attestano tra i primi posti a livello europeo per quantità prodotta, piazzandosi al primo posto per quanto riguarda la produzione nell’est europeo. Sono 4 le principali zone vitivinicole della Moldova, in cui si coltivano vitigni come: feteasca e rara neagra e sono: Balti nel nord, Codru regione centrale, Cahul nel sud e Nistreana, nel sud-est al confine con l’Ucraina. Alcuni vini prodotti in queste regioni sono stati premiati con la medaglia d’oro in diverse esposizioni internazionali. L’alcool in Moldova è frutto di una storia millenaria. Le prime tracce di vigne si possono collocare nel 2800 a.C. Una storia passata poi tra le mani dei mercanti greci e romani, generando la fortuna del Gran Ducato di Stefano III prima di essere lasciata all’abbandono per tre secoli di dominazione Ottomana. Nel 1812 la Moldova diviene russa a seguito del trattato di Bucarest e riscopre l’alcool. Attualmente, questo piccolo paese di 3 milioni e 600mila abitanti, incastrato tra Ucraina e Romania, è il ventiduesimo produttore mondiale di vino. In Moldova vi è l’1,9% della superficie mondiale di vigne e sono prodotti più di 124.000 tonnellate di alcool all’anno, delle quali il 95% è destinato all’export. Secondo quanto riportato dall’Agenzia mondiale del vino il settore vitivinicolo conta per più del 20% del Pil del paese e un terzo delle sue esportazioni. Letizia conclude il dossier scrivendo: “Unire la passione, la preparazione e l’imprenditoria italiana con la cultura del vino in Moldova non può che generare un prodotto di qualità e una capacità di generare impresa come raramente possiamo costatare in altri parti del globo“. Un dossier importante per gli imprenditori, anche campani, generato dalla collaborazione tra l’analista Domenico Letizia, la Camera di Commercio Italo-Moldava e il Console Onorario Roberto Galanti. E’ possibile visionare il dossier dal sito della Camera di Commercio Italo Moldova al seguente link: http://cameraitalomoldava.it/it/eccellenza-della-moldova-il-vino/

NARDONE
loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]