De Luca chiama i Cinquestelle “truffatori politici”

Condividi

NARDONE

Napoli, 31 mar. – Chiama i Cinquestelle “truffatori politici” e il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, spiega anche perché. Chiama in causa gli emendamenti, 250, che M5S ha presentato giorni fa in occasione della approvazione del collegato alla Legge di Stabilità 2017: ragione per cui ci si è avvalsi del voto di fiducia. “Ebbene vi cito due perle ­ dice De Luca nel corso del collegamento alla trasmissione in programma su LiraTv ­ uno stanziava 100mila euro per cambiare i fontanini della regione Campania per mettere la ciotola per far bere i cani. I cani sanno bere, è un web master M5S che per bere ha bisogno del biberon. Con un altro emendamento, invece, volevano fare la multa di 500 euro a tutti coloro che non davano da bere gratuitamente agli avventori assetati. Ma immaginate le risse che si verrebbero a creare? Una imbecillità.

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]