Ddl Zan. I continui balletti di Enrico Letta

Condividi
anna tortora
Anna Tortora

Il ddl Zan divide, è inutile tirarla per le lunghe.

NARDONE

“Il ddl Zan è un attacco frontale alla libertà di educazione, alla libertà di espressione, alla libertà religiosa, introduce l’indottrinamento di bambini e ragazzi con la teoria gender, che tanti danni sta facendo in molti paesi, e – con la ‘strategia’ che l’articolo 8 approva prevede l’intrusione delle associazioni LGBT nelle scuole e in tutti gli ambienti di lavoro a caccia di presunte discriminazioni. Anche se fosse leggermente modificato resterebbe inaccettabile. Chi aggredisce e fa uso di violenza contro persone in ragione del loro orientamento sessuale è già punito oggi. Si può studiare di rendere le pene più efficaci, ma il testo approvato dalla Camera, che le sinistre hanno impedito mesi fa di discutere in Commissione, ha tutt’altra finalità e la nostra contrarietà è radicale.”
Lucio Malan, Fdl

Beh…
“..si vota al Senato a scrutinio segreto per chiudere la storia del ddl Zan, una legge violenta e ricalcata sulle leggi fascistissime del 1925: la lobby Lgbt vuole impedire l’opposizione alla sua piattaforma incarcerando chi si oppone. I senatori cattolici siano coerenti. Per una volta, i senatori cattolici di tutti i partiti che sanno benissimo che questa legge è una porcata ideologica a cui bisogna opporsi, non va neanche loro spiegato, siano lineari. Lo sanno, lo sanno benissimo. Per una volta, votino compatti secondo coscienza e non seguano i diktat di partito.”
Mario Adinolfi, giornalista e scrittore, già parlamentare della Repubblica

Inoltre…
“Mesi usati per la campagna elettorale in cui il Pd ci diceva che il ddlzan era immodificabile. Adesso si arriva a fare quello che avevamo detto noi, ovvero cercare un’intesa con il parlamento per portare a casa la legge sui diritti. Le leggi si fanno con i numeri, il resto è inutile perdita di tempo e demagogia.”
Ettore Rosato, Italia Viva

Ve lo riassumo io il pensiero del segretario del PD.
Enrico Letta a luglio 2021 “No a modifiche al Ddl Zan”
Enrico Letta a ottobre 2021 “Sì a modifiche al Ddl Zan.”
Il ddl Zan è illiberale, forse Letta lo ha capito.
“Dopo aver ricevuto critiche da tutto l’arco costituzionale, dal mondo LGBT, dal mondo femminista e perfino dal Vaticano, ora anche Letta prende atto che il ddl Zan è impresentabile. Meglio tardi che mai.”
Simone Pillon, Lega

La democraticissima Luxuria…
“DDL Zan così com’è…. se proprio bisogna cambiare qualcosa sarebbe meglio cambiare la testa di alcuni parlamentari. Chiedo coerenza e combattività fino alla fine, senza compromessi o ripensamenti.”
In democrazia si discute ed è chiaro che possano esserci dei ripensamenti.

Anna Tortora

Nata a Nola. Si è laureata alla Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale. Le sue passioni sono la politica, la buona tavola, il mare e la moda. Ha militato per diversi anni in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. Accanita lettrice, fervente cattolica e tifosa del Milan.