David Sassoli era una persona perbene. Il ricordo dei colleghi

Condividi
anna tortora
Anna Tortora

È venuto a mancare David Sassoli, Presidente del Parlamento europeo e giornalista.
Una persona perbene, raffinata e garbata.
Molti politici, distrutti dal dolore per la sua scomparsa, lo ricordano con affetto e stima.
“La morte del collega e amico David mi lascia sgomento e profondamente costernato. Con lui se ne va un Grande Presidente sia sotto il profilo politico che umano. Esprimo con affetto vicinanza alla sua famiglia.
Riposa in pace David.”
Antonio Tajani, Forza Italia

“La morte di David Sassoli mi addolora tantissimo. Lo avevo conosciuto come giornalista, ma è stato in questi anni, in Europa, che il nostro rapporto è diventato un rapporto di stima e di amicizia. Dietro quel suo approccio così serio si celava un uomo di grandi passioni, di grandi sorrisi e ironie.
L’Italia e l’Europa perdono una persona perbene ed un politico capace.
Sono sinceramente vicino alla sua famiglia.”
Raffaele Fitto, Fratelli d’Italia

“David Sassoli  è stato un generoso e appassionato uomo politico. Al servizio delle Istituzioni con autorevolezza ma con la semplicità con cui sapeva stare con le persone. Un commosso pensiero al dolore della famiglia.”
Ettore Rosato, Italia Viva

“Questa notte ci ha lasciato David Sassoli.
Presidente del Parlamento europeo, giornalista, conduttore e vice direttore del tg1, appassionato e fine politico.
Una scomparsa che ci rattrista ed una perdita per tutta la comunità.
Le più sentite condoglianze alla famiglia.”
Massimiliano Fedriga, Lega

“Addio David. Ricorderò per sempre le nostre lunghe chiacchierate, le tue argute disamine politiche, le battute, i sorrisi, la tua grande umanità, il senso della giustizia ed uguaglianza e le tue battaglie per un’Europa più giusta. Saremo custodi del tuo lascito. Mi mancherai.”
Giosi Ferrandino, Partito Democratico

“Ho conosciuto e apprezzato David Sassoli da giornalista del Tg1 e poi l’ho incontrato più volte da politico, da vice e da presidente del Parlamento europeo. In diverse occasioni David ha partecipato al Meeting Rimini, confrontandosi con tanti giovani, molti dei quali avevano idee diverse dalle sue, ed in questo contesto colpivano la sua apertura e la sua curiosità, il suo interesse a comprendere la realtà e i fatti. Ha saputo mantenere lo stile del giornalista anche nell’attività politica, cercando prima di tutto di capire.
Questo stile resterà un modello per la politica italiana, così come il modo in cui ha interpretato il suo europeismo.”
Maurizio Lupi, Noi con l’Italia

“Alle 10,46 di ieri mattina, poche ore prima di morire, David Sassoli ha inoltrato il suo ultimo tweet. Era dedicato a Silvia Tortora, deceduta la notta precedete, ‘in memoria del padre’. Due morti impressionanti e dolorose. Quella di Davide, perché era un uomo perbene. Quella di Silvia, perché evocava la morte di un altro uomo perbene, Enzo Tortora, devastato da un processo kafkiano.
A Silvia, che con la sorella Gaia non ha mai smesso di battersi per una giustizia giusta in onore del padre, è dedicato il ritratto pubblicato oggi da Viviana Ponchia sul Quotidiano nazionale.”
Andrea Cangini, Forza Italia

“Oggi è una giornata molto triste.
Il pensiero commosso va a David Sassoli, presidente del Parlamento europeo venuto a mancare stanotte. E un abbraccio forte ai suoi cari.
Giornalista prima, politico e uomo delle istituzioni poi, era soprattutto una persona perbene. Impegno, passione, l’Europa dei popoli, dei diritti e dell’accoglienza come stella polare.
David era anche un amico dell’Emilia-Romagna. Qui è venuto spesso, ogni volta che veniva chiamato, lui c’era. A Marzabotto, per la commemorazione dell’eccidio nazifascista. O come la scorsa estate, insieme a Ursula Von der Leyen in una giornata emozionante e indimenticabile al campo di prigionia di Fossoli.
Un vuoto che si apre nella comunità politica nazionale e internazionale.
Mancherai a tutti noi David.”
Stefano Bonaccini, Partito Democratico

“È giunta improvvisamente la notizia della morte di David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo. Nonostante le forti divergenze politiche e lo schierarsi con inesorabile ineluttabilità col sistema, non posso dimenticare il suo tratto umano che lo portò ad evidenziare all’attenzione dei vertici europei la questione dell’antidumping dell’acciaio indonesiano, evitando la chiusura dell’acciaieria AST e il conseguente licenziamento di centinaia di lavoratori, così come quando mi ricevette per la denuncia sul “blocco” statunitense nei confronti del popolo di Cuba. Tra i tanti che stanno dalle parti totalmente avverse, ci sono anche alcuni che si guadagnano ieri il rispetto ed oggi l’umana pietà. La terra ti sia lieve, David.”
Marco Rizzo, Partito Comunista

“È mancato, nella notte, il presidente del Parlamento europeo David Sassoli. Una gran brava persona, un avversario leale, un uomo onesto. A nome del partito dei Conservatori e Riformisti europei e di FdI esprimo sincere condoglianze alla sua famiglia e alla sua comunità politica.”
Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia

“Sono profondamente rattristata dalla morte di un grande europeo e italiano.
David Sassoli è stato un giornalista appassionato, uno straordinario Presidente del Parlamento europeo e soprattutto un caro amico.
I miei pensieri vanno alla sua famiglia.
Riposa in pace, caro David”
Ursula Von der Leyen

“Sono raggelata dalla sconvolgente notizia della morte del Presidente Sassoli. Esprimo il mio sentito cordoglio a familiari, amici e colleghi. Nonostante le posizioni discordanti su vari temi, abbiamo sempre conservato un rapporto sereno di cordialità e reciproco rispetto.”
Francesca Donato, europarlamentare, Indipendente

“…’Se siamo europei è anche perché siamo innamorati dei nostri Paesi’. Mi piace ricordare David Sassoli con questa sua frase, passaggio chiave di un suo intervento in Aula. È stato un giornalista garbato ed obiettivo, un uomo politico colto e generoso, un presidente del Parlamento europeo sicuro ed imparziale. Ho avuto con lui in questi anni un rapporto personale intenso e proficuo  che non si è interrotto quando le sue condizioni di salute lo hanno costretto a diradare gli impegni senza, però, fargli perdere fiducia e speranza. Mancherà a non solo a chi gli ha voluto bene, ma a tutti i parlamentari e i dirigenti europei.”
Silvio Berlusconi, Forza Italia

‘David Sassoli è stato un giornalista, un politico di grande spessore umano prima che professionale. La sua morte è una grande perdita per l’intera comunità italiana e per tutti coloro che, proprio come lui, credono e investono nel progetto di una grande casa europea. Ci mancherà.”
Giuseppe Conte, Movimento cinque stelle

E infine
“Le bandiere a mezz’asta alla sede del PD”
Enrico Letta

Anna Tortora

Nata a Nola. Si è laureata alla Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale. Le sue passioni sono la politica, la buona tavola, il mare e la moda. Ha militato per diversi anni in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. Accanita lettrice, fervente cattolica e tifosa del Milan.