Cultura digitale. Aidr: il progetto di Adiconsum per superare il digital divide

Condividi

Il digitale per tutti, affinché i benefici delle tecnologie del web non siano appannaggio solo di una fetta della popolazione. Il progetto Dico Sì di Adiconsum, vuole superare il digital divide promuovendo la cultura digitale tra gli over 60 in primis e quanti non hanno dimestichezza con il web. Il piano – sottolinea in una nota l’associazione Aidr- si pone lo scopo di superare le diseguaglianze, che hanno fortissime ripercussioni socioeconomiche. Dalla pandemia, continua ancora l’Associazione Italian Digital Revolution, abbiamo imparato quanto la digitalizzazione sia ormai centrale all’interno delle realtà lavorative, in ambito sanitario, ma anche nelle relazioni sociali. Eppure prosegue Aidr, è ancora forte il divario tra chi riesce ad usufruire di tutti i benefici legati alle tecnologie del web e chi invece, a causa delle poche competenze, ne resta fuori. Il progetto Dico Sì condotto da Adiconsum del presidente Carlo De Masi e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, nell’ambito delle Iniziative a vantaggio dei consumatori, unisce formazione e consapevolezza, attraverso una serie di attività svolte nelle sedi territoriali dell’associazione e degli incontri online. Partner del progetto: ANCI, Poste Italiane, ASSTEL – Assotelecomunicazioni, Fondazione Digital Transformation Institute, Dipartimento per la Trasformazione Digitale presso il MITD, Digipass di Assisi a cura di FARE soc. coop. Sociale, DigiPass Perugia a cura di Fondazione POST, Sapienza Università di Roma – Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, Obiettivo Famiglia/Federcasalinghe.

 

 

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]