Criscuolo (RI) : ” Sentire parlare di meritocrazia nella scelta della classe dirigente mi fa sorridere . A questo punto accontentiamoci del rinnovamento “

Condividi

Napoli, 9 ago. – Ho letto diversi articoli sull’ ingresso di Piero De Luca nella segreteria regionale del partito democratico e francamente le critiche avverso questo ragazzo , proprio perché rompe gli schemi della sinistra campana , sono troppo crudeli . Operare una discriminazione al contrario , proprio perché si parla del primogenito del Governatore , mi sembra contraddittoria . Episodi simili accadono all’ ordine del giorno , vuoi per linea di sangue o per parentele acquisite , sia nell’ area di sinistra che di destra e anche tra i grillini . La favola della meritocrazia non prende in giro più nessuno , anzi devo dire che il movimento giovanile dei Giovani Democratici non è stato premiato a dovere , ragazzi che ho conosciuto , in gamba e di un certo spessore culturale . Dunque appurata la totale mancanza di meritocrazia in ogni angolo di questo partito , ci resta sperare in un rinnovamento e Piero De Luca , ahimè , lo rappresenta . Il figlio del Governatore non può entrare in segreteria come il figlio di Vittorio Gassman non può fare l’ attore ? Mi dispiace , il mondo non lo potete cambiare solo quando vi fa comodo.

NARDONE

Così in una nota Rosa Criscuolo, segretario Radicali Caserta.

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]