Covid, Cimmino (CEO Yamamay | Carpisa): ipermercati senza controlli, distribuzione vessata

Condividi
“Ipermercati e Supermercati sono realtà  che, sin dall’inizio della pandemia, hanno dato  luogo ad assembramenti non controllati e autorizzati, eppure ancora oggi che si stringono le maglie sfuggono ancora una volta a qualunque controllo preventivo. Non saranno sottoposti all’obbligo di contingentare gli accessi verificando la validità del green pass per chi entra pur avendo personale e accessi da dedicare integralmente a questa attività. Questa situazione persiste e si aggrava: nonostante tutto il resto della distribuzione da più di due anni garantisce la sicurezza della propria clientela, sostenendo costi e prevedendo attività dedicate, solo noi saremo sottoposti all’ennesima vessazione. Chi pagherà i controlli? Di quanto caleranno i già ridottissimi flussi di clienti? Se queste sono le premesse,  avremo un altro anno disastroso: profitti record per la grande distribuzione e le piattaforme e-commerce e, al contrario, milioni di saracinesche chiuse”.
Così in una nota Gianluigi Cimmino, CEO di Yamamay e Carpisa.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]