Covid, anche i biologi somministreranno i vaccini. Miraglia (ONB Sicilia): “Accolte nostre richieste, un grazie particolare al generale Scardino”

Condividi

PALERMO. “Finalmente le nostre richieste sono state accolte: da oggi anche i biologi potranno somministrare i vaccini anti-Covid”. Lo dichiara, in una nota, il vicepresidente e delegato per la regione Sicilia dell’Ordine Nazionale dei Biologi, Pietro Miraglia, in merito al protocollo d’intesa per le modalità operative al coinvolgimento dei biologi nell’attività di somministrazione dei vaccini siglato, ieri, con il ministero della Salute e la Conferenza delle Regioni e delle province autonome. L’accordo, per quanto concerne gli iscritti all’ONB (la cui partecipazione alla campagna di immunizzazione sarà su base volontaria), prevede che essi potranno inoculare le dosi all’interno di centri preposti e previa partecipazione ad un corso di formazione specifico, organizzato dall’Istituto Superiore di Sanità. “Non possiamo che compiacerci del fatto che anche la nostra categoria sia stata presa in considerazione per la partecipazione alla campagna di vaccinazione. E’ dallo scorso mese di gennaio, d’altronde, che lo sto chiedendo in prima persona, con lettere e ripetuti appelli ai vertici della sanità nazionale e regionale siciliana” ha commentato ancora Miraglia. Finalmente, ha proseguito il vicepresidente dell’ONB “le nostre richieste sono state accolte. Mi sento di dover ringraziare, in particolar modo, il generale di Divisione Maurizio Angelo Scardino, comandante del Comando militare Esercito della Sicilia, per l’attenzione mostratami quando ho avuto modo di spiegargli quanto fosse importante che anche i biologi venissero impiegati per il rafforzamento della campagna vaccinale. Non è un caso, d’altronde, che sia stato proprio un generale (di Corpo d’Armata) dell’Esercito, l’attuale commissario straordinario all’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, ad aprire, per primo, alla possibilità d’impiego di biologi, ostetriche e tecnici sanitari tra i soggetti vaccinatori”. “Da oggi – ha concluso il vicepresidente dell’ONB – anche noi Biologi potremo dunque contribuire alla tutela della salute dei cittadini e proseguire la battaglia ingaggiata, un anno fa, contro il coronavirus”.  

NARDONE
loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]