Covid-19 e distanziamento nelle scuole, Manfredi: “Destinare ad attività didattiche gli alloggi dei custodi attualmente liberi”

Condividi

Il Sindaco Metropolitano, Gaetano Manfredi, ha approvato oggi, con propria deliberazione, l’atto di indirizzo che prevede l’assegnazione degli alloggi dei custodi presenti all’interno dei plessi scolastici ed attualmente liberi agli Istituti che ne facciano richiesta, per ampliare e migliorare l’offerta formativa attraverso la destinazione degli stessi ad aule, laboratori, archivi, uffici di segreteria etc., oppure, laddove questo non fosse necessario, la loro destinazione alla società AR.ME.NA. per lo svolgimento dei servizi di guardiania, vigilanza e manutenzione degli edifici.

Assegnare gli alloggi dei custodi presenti all’interno dei plessi scolastici e attualmente liberi agli Istituti che ne facciano richiesta, per ampliare e migliorare l’offerta formativa attraverso la destinazione degli stessi – previa trasformazione – ad ambienti didattici (aule, laboratori, archivi, uffici di segreteria, etc.) oppure, qualora gli Istituti non ne facessero richiesta – destinarli alla società AR.ME.NA. per consentire alla stessa l’espletamento delle commesse in ambito scolastico, quali la guardiania, vigilanza e manutenzione degli edifici.

È quanto prevede l’atto di indirizzo approvato questo pomeriggio, con propria deliberazione, dal Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Gaetano Manfredi, in ordine alla fruizione degli alloggi finora assegnati ai custodi delle scuole di competenza dell’Ente attualmente inutilizzati a causa dei limiti assunzionali previsti dalle normative in materia di fabbisogni di personale, che non hanno consentito all’amministrazione di procedere al reclutamento di nuove unità di personale – in seguito ai numerosi pensionamenti – in grado di ricoprire la qualifica di custode dei plessi scolastici, con il conseguente affidamento del servizio alla società in house AR.ME.NA. S.pA..

La destinazione di questi locali per finalità didattiche va nella direzione di fornire una risposta concreta all’emergenza Covid-19 che ha fortemente acuito la problematica, in tutti, o quasi, gli Istituti Scolastici, della carenza di idonei spazi allo svolgimento delle attività curricolari ed extra-curricolari, a causa della necessità di garantire, come prima forma di limitazione del contagio, l’applicazione di idonee misure di distanziamento interpersonale.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]