Coronavirus. Zinzi: “Riattivare anche gli ospedali di Capua e Teano per potenziare i servizi sanitari sui territori”

Condividi

“Dispositivi di protezione individuale insufficienti, carichi di lavoro ai limiti della sopportabilità e assenza di percorsi separati all’interno delle strutture: il documento delle segreterie provinciali dei Sindacati è un grido di dolore che va condiviso e ascoltato. Oltre a confermare un quadro già delineato tempo addietro del nostro sistema sanitario regionale, mette in luce interventi necessari per migliorare l’azione di prevenzione e diffusione del Coronavirus. Primo tra tutti: una tutela adeguata per il personale sanitario”.

Così il consigliere regionale Gianpiero Zinzi interviene a sostegno del documento unitario sottoscritto dalle segreterie provinciali di Caserta della CGIL FP, CISL FP, UIL FPL, NURSING UP, FIALS.

“In questo particolare momento quello alla collaborazione non può essere più solo un richiamo, ma c’è bisogno di azioni condivise. Rilancio la proposta di riattivare anche gli ospedali di Capua e di Teano che potrebbero essere utilizzati per la cura di tutti gli altri malati, sarebbe un modo per dare respiro alle strutture sanitarie del territorio già impegnate nella gestione dell’emergenza”.

Caro lettore, ilmonito.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] - Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]