Coronavirus, Di Sarno (M5S) su De Luca: “Attacco scomposto e irresponsabile verso il governo”

Condividi

Roma, 25 mar. – “Apprendo ora mentre si lavora senza sosta al Decreto Cura Italia per far pervenire gli aiuti a lavoratori, disoccupati e alle nostre imprese, che il Presidente della regione campania De Luca, in giorni in cui si richiede collaborazione e aiuto Istituzionale, si dedica ad un attacco scomposto e irresponsabile fatto solo di lamentele e privo di contenuti”. Cosi in una nota pubblicata sui social l’Onorevole Gianfranco Di Sarno (M5S) membro della Commissione per la giustizia nonché segretario della Giunta parlamentare per le autorizzazioni a procedere.

NARDONE

“Ho ascoltato – continua – un Presidente che semina terrore tra noi cittadini della Campania per nascondere il fallimento del sistema sanitario regionale che lui stesso ha provocato. Anziché perdere tempo, si preoccupi del personale sanitario campano, nelle terapie intensive, sulle autoambulanze, nelle corsie degli ospedali, che ha bisogno delle 500 mila mascherine che aveva annunciato di aver acquistato nella seduta del Consiglio regionale del 26 febbraio”.

“Sono del tutto inappropriate le lamentele del Presidente De Luca,– prosegue – padrone assoluto della sanità campana che per 5 anni senza badare a spese ha finanziato follemente la sanità privata, mentre tagliava l`assistenza pubblica chiudendo ospedali e smantellando reparti.”
“La verità della tragedia che si sta consumando in Campania, è testimoniata dalle denunce che ci giungono ogni giorno a centinaia dai nostri cittadini, ossia che le persone contagiate sono abbandonate nelle loro case, non sono assistite nei tempi richiesti e quando arrivano in ospedale le loro condizioni sono già compromesse”.

“La Regione Campania con i suoi 6 milioni di abitanti, ha meno posti letto in  assoluto!!!”
I dati certificano che in cinque anni i posti in terapia intensiva sono passati da 470 a 335, la metà di quanto previsto per legge!
Non è chiaro perché il Presidente De Luca non attivi i Policlinici universitari, oggi deserti, dotandoli di Pronto soccorso, né pensi di requisire le cliniche private, che ha fatto crescere togliendo le risorse alla sanità  pubblica”.
“Pertanto sollecito il governatore a non seminare inutile panico tra i cittadini campani, a lavorare come tutti gli altri, a dare più attenzione allo straordinario personale sanitario campano a cui si è dedicato molto poco nonché a prodigarsi ad acquistare respiratori per le terapie intensive!!! In tutto questo voglio ricordare che il  Governo si sta prodigando affinché in  Campania pervenga al più presto tutto il materiale sanitario di cui la Regione è carente”. – conclude il parlamentare.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]