MagazineMusica

Coro della città di Napoli, il 27 dicembre grande concerto di fine anno

Condividi

Fine anno intenso per il Napoli City Choir, il coro ufficiale della Città di Napoli, che venerdì 27 dicembre 2019 alle ore 11:00, nella chiesa di Santa Sofia ad Anacapri, terrà il Concerto di Natale, spettacolo ideato e scritto dal M.° Carlo Morelli, in replica al teatro Pierrot di Ponticelli, in Via Angelo Camillo de Meis 58, lunedì 30 dicembre 2019 alle ore 20:30.

I due concerti, prodotti rispettivamente da Sistema Spettacoli srl e da Cinema Teatro Pierrot srl, sono stati realizzati con il sostegno della Città Metropolitana di Napoli e il patrocinio della VI Municipalità e del Comune di Anacapri, rientrando tra le attività organizzate per i festeggiamenti del Natale e del fine anno 2019 dalla Città Metropolitana di Napoli, che in particolar modo per il territorio dei quartieri di Ponticelli, Barra e San Giovanni ha voluto creare un’opportunità di incontro e svago per tutta la cittadinanza, pensando anche alle categorie sociali più disagiate, è infatti previsto l’ingresso libero agli eventi, fino a esaurimento posti.


ILMONITO è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie !
 
ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] - Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]