Controlli straordinari a Caivano per il recupero del Parco verde

Condividi

Nuova operazione ad alto impatto disposta dal prefetto di Napoli. Abbattuto anche il complesso “ex villa Moccia”

Nuova giornata di controlli straordinari con modalità “ad alto impatto”, oggi a Caivano, provincia di Napoli, nell’area del “Parco verde”. Verificati 40 persone e 26 veicoli, rimossi manufatti abusivi che ostacolavano l’accesso a un appartamento già sottoposto a sequestro, bonificate aree pubbliche invase da rifiuti e suppellettili smaltiti abusivamente.

NARDONE

Sono i risultati dell’azione integrata di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili del fuoco che hanno condotto i servizi di controllo, su disposizione del prefetto di Napoli Marco Valentini, sentito il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Sempre a Caivano questa mattina il prefetto ha assistito insieme con la commissione straordinaria che amministra il comune e i vertici locali delle Forze dell’ordine all’abbattimento del complesso “ex villa Moccia”, un simbolo della criminalità organizzata locale.

L’immobile, confiscato al clan camorristico Moccia e acquisito al patrimonio comunale, era da anni in condizioni precarie, impossibile da recuperare per finalità istituzionali o sociali.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]