Consiglio Metropolitano di Napoli, ecco i provvedimenti approvati

Condividi

Via libera, in particolare, alle Linee Guida per l’elaborazione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e Trasparenza, al Regolamento per la disciplina dei contratti e a quello sulla Gestione dei beni immobili confiscati alla criminalità organizzata e trasferiti al patrimonio indisponibile della Città Metropolitana. Ok anche al Piano di razionalizzazione delle partecipazioni 2020 e a un ordine del giorno per la cessione dei contratti di lavoro dalla società NA-MET a CTP.

Il Consiglio Metropolitano di Napoli, nel corso della seduta tenutasi questo pomeriggio nell’aula consiliare del complesso monumentale di Santa Maria la Nova e appena conclusasi, ha approvato diversi provvedimenti.

NARDONE

I lavori sono iniziati con la discussione della mozione relativa alle “Problematiche finanziarie dell’Azienda CTP e accordo transattivo per definire il credito dalla stessa vantato per indicizzazioni”, in seguito alla quale l’Assemblea ha approvato, all’unanimità, un ordine del giorno con cui afferma “il dovere di tutelare i lavoratori della società NA-MET S.p.A. salvaguardando il loro posto di lavoro attraverso la sollecitazione dei competenti organi amministrativi all’immediata adozione di tutti i provvedimenti necessari nell’ottica della cessione dei contratti di lavoro” dalla stessa NA-MET a CTP.

Successivamente è stata discussa anche la mozione sulle “Problematiche afferenti le procedure concorsuali riguardanti la Polizia Metropolitana”.

Approvate all’unanimità, inoltre, le delibere relative alle Linee Guida per l’elaborazione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e Trasparenza, al Regolamento per la disciplina dei contratti e a quello sulla Gestione dei beni immobili confiscati alla criminalità organizzata e trasferiti al patrimonio indisponibile della Città Metropolitana.

Con il voto di tutti i presenti via libera anche al Piano di razionalizzazione delle partecipazioni 2020, alla modifica del Programma biennale degli acquisti dei beni e dei servizi e a due ordini del giorno: uno “Contro il regionalismo differenziato, per la difesa dell’unitarietà della Costituzione e dei diritti” e uno “Contro la cd. ‘Netflix della Cultura’, per un sostegno effettivo alle produzioni creative”.

In chiusura di seduta, ok del Consiglio al riconoscimento della legittimità di alcuni debiti fuori bilancio.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]