Codice deontologico, gli architetti discutono dell’etica della professione

Condividi

Il webinar in programma lunedì con approfondimenti su norme e responsabilità

NAPOLI – Prenderà il via, lunedì 12 aprile 2021, un ciclo webinar inerenti la disciplina ordinistica e la deontologia professionale organizzati dall’Ordine degli architetti Ppc di Napoli e provincia. Il primo incontro, dal titolo «La tensione etica: modalità di esercizio della professione, con riferimento agli aspetti deontologici e responsabilità professionale», inizierà alle ore 15.30 e sarà raggiungibile collegandosi al link clicca qui

NARDONE

Il «Codice deontologico» è lo strumento in grado di disciplinare ogni aspetto dello svolgimento della professione: dal compenso professionale dei liberi professionisti alla tutela dell’autonomia di dipendenti e collaboratori, cercando di prevenire ed evitare illeciti di ogni sorta anche in realtà lavorative più articolate.

In particolare saranno affrontati i vari profili di responsabilità della libera professione anche derivanti dalle recenti disposizioni normative in merito al cosiddetto «Superbonus 110%». Si parlerà inoltre del quadro delle ricadute in ambito amministrativo, civile e penale degli atti svolti nei confronti della Pubblica amministrazione, nello svolgimento dell’attività professionale (asseverazioni, dichiarazione giurate…) e nei confronti dei colleghi professionisti e collaboratori, con un focus specifico sull’obbligo di copertura assicurativa professionale, e le conseguenze relative alla responsabilità civile e penale del professionista.

Il webinar di lunedì rappresenta il primo appuntamento di una serie di incontri di approfondimento deontologico che affronteranno tematiche come lo smart working e principali obblighi normativi inerenti, e la questione oramai atavica dell’equo compenso.

Dopo i saluti di Rosa De Luca (tesoriere Ordine architetti Ppc di Napoli), sono previsti gli interventi di Domenico Ceparano (vicepresidente Ordine architetti di Napoli) sul «Codice deontologico»; di Giuseppe Cioffi (presidente sezione penale del Tribunale di Napoli nord) sui «Vari profili di responsabilità nella libera professione»; di Agostino Di Lorenzo (dirigente urbanistica del Comune di Pozzuoli) sulle «Ricadute in ambito amministrativo, civile e penale»; di Antonio G. Martiniello (libero professionista) sui «Rischi della libera professione»; di Marco Olivieri (broker Marsh spa) sull’«Obbligo di copertura assicurativa professionale».

Le conclusioni saranno affidate a Concetta Marrazzo (consigliere Ordine architetti di Napoli) mentre il dibattito sarà moderato da Nunziatina Buglione.

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]