CNEL: Mancini, perplessità su avviso pubblico che supplice ruoli

Condividi

Roma, 10 mag. 19′ – “Possibile vi sia la necessità di investire ulteriori risorse pubbliche per fare una ricerca che dovrebbe essere effettuata di norma congiuntamente fra tecnici CNEL e Parti sociali in esso rappresentate?”

E’ quanto si chiede il Vice segretario generale del sindacato autonomo Fesica Confsal Alfredo Mancini, dopo che il Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro ha pubblicato un avviso pubblico per una borsa di studio di diecimila euro per la realizzazione di una ricerca finalizzata a formulare criteri utili all’individuazione dei Ccnl comparativamente più rappresentativi e ulteriori analisi comparative su specifici istituti contrattuali. “Considerando che per realizzare approfondimenti metodologici su contrattazione collettiva, rappresentanza e salari esiste già, per competenza assegnata, la Commissione Informazione del CNEL, di cui faccio parte come tecnico Confsal, – spiega Mancini -, sono grandi le nostre perplessità sull’avviso pubblico che, in qualche modo, tende a supplire il nostro ruolo. Non capiamo chi effettivamente abbia ravvisato questa esigenza e nel dubbio, oltre a chiedere una spiegazione all’amministrazione centrale del Cnel, avremo quantomeno la curiosità di leggere il curriculum della persona a cui verrà affidato questo incarico e che in qualche modo sopperisce la funzione – conclude il sindacalista – della commissione Informazione”.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]