Città Metropolitana, oltre 50 milioni di opere già realizzate o cantierate da inizio consiliatura. La soddisfazione del Sindaco de Magistris

Condividi

Napoli, 16 set. – Sono stati resi pubblici oggi dalla Segreteria Generale della Città Metropolitana di Napoli i dati relativi ai contratti stipulati e in corso di aggiudicazione dall’Ente di piazza Matteotti dall’inizio della seconda consiliatura. Si tratta di oltre 50 milioni di lavori, in parte già in corso o con cantieri in via di apertura e per i quali sono già state espletate tutte le procedure e le gare di appalto. De Magistris: “Numeri lusinghieri che danno il senso del grande lavoro messo in campo”.

NARDONE

Sono stati resi pubblici oggi dalla Segreteria Generale della Città Metropolitana di Napoli i dati relativi ai contratti stipulati e in corso di aggiudicazione dall’Ente di piazza Matteotti dall’inizio della seconda consiliatura. Si tratta di oltre 50 milioni di lavori, in parte già in corso o con cantieri in via di apertura e per i quali sono già state espletate tutte le procedure e le gare di appalto.

Si tratta, per la maggior parte, di opere di edilizia scolastica, per la rete viaria e l’ambiente.

“Sono numeri lusinghieri ha affermato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris – che rappresentano un deciso aumento di spesa rispetto agli anni precedenti malgrado i tagli imposti dal Governo in termini di fondi e di risorse umane”.

“Sono molto soddisfatto ha continuato il Sindaco – del lavoro realizzato in questi due anni di intenso lavoro alla guida della Città Metropolitana di Napoli, un grande lavoro di squadra che ci ha consentito di ottenere risultati straordinari”.

“Voglio ricordare ha spiegato de Magistris che all’inizio la Città Metropolitana era stata venduta come un grande sogno, poi però il Governo ci ha lasciati completamente soli, imponendoci tagli e riduzioni anche dello stesso personale. Nonostante ciò, la macchina metropolitana ha dato un grande contributo e siamo riusciti a fare dei veri miracoli”.

“Al 31 dicembre 2015 ha proseguito de Magistris, commentando i dati – la Città Metropolitana di Napoli aveva infatti bandito gare d’appalto per opere pubbliche per un importo complessivo di oltre 80 milioni di euro, di cui 43 milioni per opere di edilizia scolastica, circa 26 per la rete viaria, 3,5 per l’ambiente e 4,9 per il welfare. Una vera e propria scommessa”.

“Ebbene – ha sottolineato il Sindaco Metropolitano – grazie ad un lavoro enorme, oggi possiamo dire con soddisfazione che sono già in corso lavori o sono stati stipulati e in aggiudicazione contratti per quasi 28 milioni di euro per l’edilizia scolastica, 22 milioni per la viabilità, 3 milioni per la tutela dell’ambiente, oltre un milione per la gestione e protezione del nostro patrimonio. Questo significa fatti concreti, più di 50 milioni di euro di lavori per risanare il nostro territorio e rilanciarne lo sviluppo sono stati concretamente impegnati”.

“Nuove scuole sono state realizzate – ha illustrato de Magistris – quelle esistenti risanate e messe in sicurezza. Strade che finalmente dopo anni ricevono interventi strutturali e soprattutto grande attenzione all’ambiente e al territorio dopo anni di colpevoli ritardi”.

“Su tutti – ha concluso il Sindaco – voglio ricordare l’intervento per l’ex Capalc che, grazie all’aggiudicazione dei lavori di riqualificazione dell’area situata tra Fuorigrotta e Bagnoli per un importo di 12 milioni e 550mila euro, ha consentito di realizzare la più imponente sede scolastica mai costruita in Campania: 120 tra aule e laboratori, con annessi impianti sportivi, capace di ospitare una popolazione scolastica di 2.500 tra alunni e docenti per la quale è già previsto un importante ampliamento”.

 

 

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]