Città Metropolitana di Napoli: Sottoscritto un “accordo quadro” per indagini geognostiche

Condividi

Nel quadro della messa in sicurezza di tutte le strutture gestite o di proprietà della Città Metropolitana di Napoli è stato affidato alla ditta che ha vinto l’appalto il nuovo Accordo Quadro per  l’esecuzione  di  indagini geognostiche  da  effettuarsi  su  strutture  ed  edifici  di  competenza della  Città  Metropolitana di Napoli.

Questo ulteriore intervento si inserisce nella politica realizzata dall’Amministrazione guidata dal sindaco metropolitano Luigi de Magistris che ha fatto della messa in sicurezza del territorio e delle infrastrutture uno degli interventi prioritari.

Oggetto  delle  indagini saranno tutte  le  strutture  la cui manutenzione è affidata all’Area  Tecnica Edilizia  istituzionale,  Mobilita  e  Viabilità.  A  titolo  puramente esemplificativo  tra  le  strutture  potenzialmente  oggetto  di  indagine vi sono gli  edifici  scolastici; le strade, i  ponti  e i  viadotti. Le  indagini  potranno  riguardare  anche  terreni  e  proprietà non  ancora  di  competenza della Città Metropolitana  ma interessate  da  attività  di  progettazione  finalizzate  a  nuove edificazioni  o  manutenzioni  straordinarie  di  strutture  che l’Amministrazione  ha  in  animo  di  acquisire. Laddove  necessario,  saranno  effettuate  con  il  presente Accordo  Quadro anche eventuali  attività  di  scavo  archeologico. In  ogni  caso  l’area  di  intervento  è  quella  di  competenza  della Città  Metropolitana  di  Napoli.

I lavori da effettuare sono sintetizzabili come segue:
− sondaggi a carotaggio continuo e/o a distruzione di nucleo;
− effettuazione di prove in foro;
− prelievo di campioni indisturbati ed effettuazione di prove di laboratorio geotecnico;
− prove con penetrometri di varie tipologie;
− scavi archeologici;
L’ Accordo Quadro ha una durata di 36 mesi a decorrere dalla data della sua sottoscrizione e Il valore complessivo stimato è pari ad € 966.000,00, oltre Iva.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]