Citta’ Metropolitana di Napoli: Il Sindaco Metropolitano approva le linee per la valorizzazione culturale della Reggia di Portici

Condividi

Il sindaco metropolitano, Luigi de Magistris ha approvato le linee di indirizzo per la sottoscrizione di una nuova convenzione per l’utilizzo e la valorizzazione delle sale del Piano Nobile della Reggia di Portici.

Nel quadro della valorizzazione di uno dei siti storici e artistici più prestigiosi della Campania, è già stato realizzato, da parte della Soprintendenza BAPSAE, in un’ala del piano nobile della Reggia, la Herculanense Museum, un museo didattico multimediale, che ripropone il primo museo archeologico fondato nella Reggia da re Carlo di Borbone, per la raccolta delle antichità dei siti archeologici dell’area vesuviana costiera.

Nel 2013 l’allora Provincia di Napoli, la Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici della Campania, la Soprintendenza BAPSAE,  l’Università – Dipartimento di Agraria e M.U.S.A. (Musei delle Scienze Agrarie),  hanno sottoscritto la “Convenzione per la valorizzazione e la fruizione della Reggia di Portici per la durata di sei anni, con la quale è stata affidata al Centro MUSA la gestione degli Spazi espositivi del Sito Reale di Portici contestualmente, alle prescrizioni e obbligazioni relative alla gestione ed alle modalità di fruizione del bene. Con questa Convenzione tutti gli spazi del piano nobile della Reggia sono stati destinati all’ “Area Museale della Reggia di Portici”; individuando per ciascuna sala specifiche destinazioni d’uso:, il Museo Herculanense, la Pinacoteca provinciale, nonché gli spazi destinati ad allestire i Musei Scientifici delle Scienze Agrarie;  In questo modo vengono distinte le funzioni storico-culturali, sviluppate nelle sale lato mare da quelle scientifiche, sviluppate nelle sale lato monte. Il percorso museale che ne deriva è un percorso ad anello, che riunisce in un unico percorso espositivo le due anime del Sito reale, quella storico-culturale e quella scientifica, passando attraverso il Teatrino di Corte, la Sala cinese, destinata a convegni, la Biblioteca storica, la Galleria sopra la strada, destinata a diventare uno spazio espositivo di accoglienza per mostre temporanee.

Obiettivo della nuova convenzione è quello di portare a compimento l’opera di valorizzazione del sito attraverso la piena realizzazione del percorso museale “Reggia di Portici” anche attraverso una più costante attività di programmazione di mostre espositive di opere pittoriche, scultoree e di manifestazioni culturali in genere, da allestire nelle sale restaurate dell’appartamento reale, già oggi oggetto di mostre temporanee.

Caro lettore, ilmonito.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] - Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]