Ciclo lunare e le quattro fasi

Condividi

Esbat e le Tredici Lune

NARDONE

“A Gennaio la Luna sorge per i Lupi,
il ghiaccio di Febbraio promette tempi cupi.
A Marzo con il vento la Luna è ancora bianca,
la Lepre ad Aprile di saltare non si stanca.
Le Coppie di Maggio stanno ad amoreggiare,
a Giugno il miele trabocca dall’alveare.
Le erbe nei campi a Luglio raccogliamo,
le spighe di Agosto allegri falciamo.
Con Bacco a Settembre il Vino non langue,
la Luna di Ottobre si tinge di sangue.
A Novembre la nebbia dal bosco proviene,
la Luna di Quercia a Dicembre sovviene.
Se in un mese due volte la Luna appare,
è detta la Blu e tredici Esbat puoi contare”

(Filastrocca Sacerdotessa della Luna)

Un mese lunare corrisponde ad un ciclo lunare che dura 28 giorni solari durante i quali la Luna assume quattro fasi. Queste sono le stesse che accompagnano il ciclo di vita della Dea: iniziando dalla sua nascita per proseguire lungo la sua vita fino alla sua anzianità, raggiungendo poi la morte per ritrovare in seguito un nuovo ciclo vitale.

– Luna Nuova: una fase durante la quale prevale il riposo per un praticante come prevale l’oscurità e quindi la possibilità di lanciare incantesimi dannosi utili per chi pratica la magia nera. Le tenebre prevalgono sulla luce creando situazioni imprevedibili e di difficile controllo per chi tende a praticare la magia. Per chi invece è votato verso la magia bianca o verde è un momento di riflessione, un periodo di tempo utile per spazzar via le ombre nella propria vita.

– Luna Crescente (la dea madre Fanciulla):si tratta di un periodo di transizione che porta con se benefici verso lo sviluppo di nuovi progetti, donando nuova luce ai fallimenti e nuova vita a chi crede di averla perduta. Una fase dunque di crescita personale.

– Luna Piena (La Grande Dea): di grande aiuto a tutte le operazioni magiche e alla realizzazione dei propri progetti di vita. Questa fase simboleggia in tutto e per tutto le vesti della grande Dea Madre perciò studiare e approfondirne il significato simbolico ne aiuterà la comprensione e la percezione, donando nuova luce agli occhi di chi la incontra.

– Luna Calante (La Dea Anziana e sapiente): durante la fase precedente si possono contemplare le positività, ma come ciascuna moneta ha in se una doppia faccia così anche alle positività possono accostarsi i suoi lati negativi. La Luna calante ne permette l’analisi, dunque avanza un’altra fase contemplativa nella quale un praticante si prefigge di scacciare ancora una volta il lato oscuro. L’Esbat festeggia questi i cicli, il cammino di vita della Dea Madre.

Sono molti i culti che dedicano a ciascuna fase un festeggiamento, ma di solito è d’uso dedicare attenzioni maggiori alla Luna piena, momento in cui si ritiene che l’energia sprigionata da quest’ultima sia maggiore rispetto alle altre tre fasi.  L’anno solare contiene in se 13 fasi lunari perciò in un mese sarà possibile osservare due Lune piene e la tredicesima è la più importante nel calendario ciclico della Wicca, poiché ne rende il mese estremamente potente e a favore del segno zodiacale in cui cade.

loading...

Simona Gentile

Simona Gentile

Amante dell’arte e della spiritualità in tutte le sue forme. Scrittrice legata profondamente a tutto ciò che ignoto, dagli argomenti alle persone. Seguo questo percorso perché principale vocazione, ma in realtà sono questo e ben altro. Mi appassionano la vita e le persone intorno a me. Il tentativo di aiutarle in più modi mi aiuta nella lunga scalata verso il diventare una persona migliore e questo mi basta.