Chiesa e Pessina portano l’Italia ai quarti e fanno fuori l’Austria 2-1

Condividi

A Wembley, alla fine, dopo due tempi supplementari, Chiesa e Pessina portano l’Italia ai quarti di finale dell’Europeo. Inutile il gol Kalajdzic

Con l’Austria è una partita combattuta. Primo tempo con gli azzurri che giocano e soffrono contro l’Austria, Immobile colpisce un palo. Secondo tempo che invece è ad appannaggio degli austriaci, un gol di Arnautovic è annullato per fuori gioco e l’Austria reclama anche per un rigore, ma c’è un altro fuori gioco a salvare la truppa di Mancini. Il ct azzurro cambia: dentro Locatelli, Belotti, Cristante, Chiesa e Pessina. L’Italia riprende fiducia nei supplementari e Chiesa al 95′ sblocca la partita con una bella rete, Belotti e Pessina al 105esimo confezionano il raddoppio. Ma l’Austria non si dà per vinta e Kalajdzic al 114′ sigla il 2 a 1 che fa soffrire l’Italia sino alla fine.

NARDONE

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]