Centrodestra compatto su Elisabetta Casellati, ma dalla Sinistra volano stracci

Condividi
anna tortora
Anna Tortora

“Il Centrodestra ha trovato l’accordo per il voto di questa mattina, su Elisabetta Casellati che da Presidente del Senato, Seconda Carica dello Stato, diventerebbe Prima Carica dello Stato.
Io conosco Elisabetta Casellati da oltre 30 anni e posso garantire sulla sua assoluta adeguatezza a questo eventuale nuovo ruolo super partes.
Per tale motivo mi rivolgo ai Parlamentari di tutti gli schieramenti, per chiedere loro di sostenere la Casellati.
Dobbiamo assolutamente porre fine all’attuale spettacolo indecoroso che la politica sta dando di sé agli italiani e che l’opinione pubblica non riesce più a capire e a tollerare.
Ringrazio di cuore tutti i Parlamentari che daranno seguito a questo mio appello e mi auguro che finalmente il Parlamento possa dare un segnale di responsabilità e di adeguatezza al ruolo che la Costituzione gli assegna. Lo spero davvero.”
Silvio Berlusconi

“Sarà per me un vero onore oggi poter votare Elisabetta Casellati come Presidente della Repubblica di tutti gli Italiani.
Figlia di partigiano, laureata in diritto canonico, avvocato, già membro del CSM, Presidente di Commissione, sottosegretario, prima donna Presidente del Senato.”
Claudio Borghi, Lega

La Sinistra, ovvio, sa dire solo no.
E i 5 stelle?
“Casellati? Siamo in un cortocircuito istituzionale: non partecipiamo a questi atti di forza sulle spalle delle cariche istituzionali, per questa ragione abbiamo deciso di astenerci”
Giuseppe Conte
“Una donna delle Istituzioni al Quirinale. Un onore proporla.”
Matteo Salvini, Lega

“Italia Viva non vota la Casellati come non voterà nessun nome divisivo. Lo abbiamo sempre detto.
Il centrodestra la smetta di inseguire Giorgia Meloni che ha il solo intento di dividere la maggioranza di governo.”
Ettore Rosato, Italia Viva

Dunque va bene solo un candidato di Sinistra?
Ovviamente! Ed Enrico Letta lo dice chiaramente
“Proporre la candidatura della seconda carica dello Stato, insieme all’opposizione, contro i propri alleati di governo sarebbe un’operazione mai vista nella storia del Quirinale. Assurda e incomprensibile. Rappresenterebbe, in sintesi, il modo più diretto per far saltare tutto”.

Assurdo. Ma c’è di più…”Qualcuno nel Pd ha l’ardire di minacciare la caduta del Governo se Elisabetta Casellati sarà eletta al Quirinale. Minacce che squalificano chi le fa e dimostrano quanto certa Sinistra abbia poco a cuore le sorti del Paese. L’ideologia prima di tutto e degli italiani chissene…”

Gabriella Giammanco

Anna Tortora

Nata a Nola. Si è laureata alla Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale. Le sue passioni sono la politica, la buona tavola, il mare e la moda. Ha militato per diversi anni in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. Accanita lettrice, fervente cattolica e tifosa del Milan.