Centri per l’Impiego, via libera al Piano di riordino

Condividi

Via libera da parte del ministero del Lavoro al Piano di potenziamento dei Centri per l’impiego regionali (Cpi). Lo ha comunicato il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, all’assessore regionale alle Politiche del Lavoro, Pietro Quaresimale, nel corso dell’incontro bilaterale di oggi pomeriggio.

Entro la fine della settimana il Ministero ufficializzerà con una lettera l’accoglimento del Piano agli uffici regionali, che prevede un impiego di risorse di circa 20 milioni di euro. “Si tratta di un primo e fondamentale passo per avviare il riordino e il potenziamento dei centri per l’impiego – ha commentato l’assessore Quaresimale – nell’ottica delle aumentate competenze che la legge ha conferito a questi uffici. Il colloquio con il Ministro Orlando ha riguardato naturalmente anche l’assunzione di nuovo personale, vista la carenza cronica dei Cpi che per questo motivo hanno difficoltà nell’erogazione dei servizi. Nel prossimo triennio il Piano prevede numerose assunzioni e la Regione è chiamata ad uno sforzo straordinario per dare seguito a questa parte del Piano di potenziamento. Al Ministro – ha aggiunto Quaresimale – ho fatto presente che prima dell’estate verranno assunte 37 unità; contemporaneamente partirà il bando per l’assunzione di altre 17 figure di categoria D e dopo in autunno verrà pubblicato il bando per ulteriori assunzioni nel numero di 71 unità”.

NARDONE

Sempre in materia di Piano di potenziamento la Regione ha ottenuto il via libera per destinare parte delle risorse (circa 870 mila euro) all’utilizzo dell’assistenza tecnica per l’attuazione del Piano stesso. Il confronto con il Ministro Orlando ha toccato altri punti, tra cui l’attivazione di tavolo territoriali per programmare le politiche attive del lavoro finanziate all’interno del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

Su questo punto l’assessore al Lavoro ha fatto presente che in Abruzzo i tavoli di confronto con i sindacati e le parti sociali sono già partiti e “serviranno per capire il valore e la consistenza della domanda di lavoro che proviene dalle aziende regionali per sfruttare al meglio il ‘rimbalzo’ che si spera ci sarà dopo l’emergenza sanitaria”. Su questo fronte è stata inoltre confermata la collaborazione con Anpal per garantire formazione alle aziende che andranno ad assumere. Sempre in materia di politiche attive l’assessore Quaresimale ha illustrato la strategia che intende adottare la Regione: interventi di premialità per target specifici per donne, soggetti vulnerabili, disoccupati di lunga durata. “Per questi soggetti – ha concluso l’assessore – cercheremo di avviare percorsi dedicati, come incentivi all’assunzione, e percorsi di formazione mirata”.

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]