Cava de’ Tirreni | Tassazione Imu zona ASI. Italo Cirielli (FdI): “Garantire l’equa tariffazione”

Condividi

Presentata oggi dal consigliere comunale di opposizione (Fratelli d’Italia), Italo Cirielli De Mola, una interrogazione a risposta scritta al sindaco, Vincenzo Servalli, e all’assessore al Bilancio, Antonella Garofalo, sulla tassazione Imu in zona ASI. “Sono stati notificati – chiarisce Italo Cirielli – alla popolazione residente in San Giuseppe al Pozzo avvisi di pagamento, per gli anni 2014 e 2015, per i proprietari di terreni classificati come edificabili, includendo però anche fondi agricoli, se non addirittura corti comuni, terreni scoscesi o ricadenti in zona rossa o soggetti ad altri vincoli, che ne impediscono qualsiasi utilizzo”. “Alcune cartelle erano state annullate – aggiunge il consigliere Cirielli – ma ciononostante sono state fatte recapitare nuovamente al contribuente. Sono state, inoltre, presentate numerose richieste di annullamento in autotutela”. “Sempre a San Giuseppe al Pozzo – spiega Cirielli De Mola – nell’area adiacente la Chiesa parrocchiale e l’edificio scolastico, diversi contribuenti per alcuni terreni hanno ricevuto l’avviso di pagamento, nonostante l’area sia stata sottratta al piano ASI e trasferita nel Piano Regolatore Generale Comunale (PRGC), riacquistando la configurazione originaria di terreno agricolo. Altri contribuenti, poi, hanno dei terreni che ricadono in zona adibita ad uso pubblico, ossia dove avrebbero dovuto essere realizzate opere a servizio dell’area industriale, ma mai realizzate degli enti pubblici preposti. In pratica, il privato non può realizzare alcunché ma l’ente comunale richiede la tassazione come aree edificabili”. “La stessa amministrazione comunale – conclude Cirielli – per l’IMU 2014 in bilancio, ha calcolato un’entrata pari ad un milione e duecentomila euro, ed attualmente risulta averne incassati circa il 20%, ossia circa 250.000 euro”. Ed ecco l’appello finale del consigliere Cirielli: “Il sindaco e l’assessore al Bilancio dicano quali urgenti iniziative di competenza intendono intraprendere al fine di garantire l’equa tariffazione”.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]