Caserta. Stop barriere architettoniche in Comune, il gruppo di Zinzi: “Accolto il nostro appello”

Condividi
“Una Città, le scuole e un palazzo comunale più accessibili e inclusivi. Sono sempre stati tra i nostri obiettivi programmatici. Per questo l’avvio degli interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche alla sede di Palazzo Castropignano – avvenuto dopo una nostra diffida, una missiva al Prefetto e una mozione discussa oggi in Aula dal consigliere comunale Del Rosso, approvata all’unanimità – rappresenta per noi un motivo di soddisfazione”. Così i consiglieri comunali di Caserta, Gianpiero Zinzi, Alessio Dello Stritto, Maurizio Del Rosso, Fabio Schiavo e Donato Aspromonte, a margine della seduta di oggi. La mozione, che ha ricevuto il parere favorevole anche della maggioranza, impegna il Sindaco, la Giunta e il Consiglio ad eliminare le barriere architettoniche che impediscono alle persone con disabilità di fruire dei locali comunali e a creare una struttura tecnica per redigere e applicare il Piano di eliminazione delle barriere architettoniche su tutto il territorio.
“Siamo orgogliosi di aver contribuito, con la nostra attività di stimolo, a dare il via a quella che è soprattutto una battaglia di civiltà”.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]