Casalnuovo, i Forestali scoprono discarica: 7mila metri cubi di rifiuti tombati

Condividi

Inquinati suolo, sottosuolo e falda acquifera

NARDONE

Napoli, 21 lug. – Sono 5 le persone denunciate per aver realizzato una discarica per rifiuti (speciali, pericolosi e non) scavando buche talmente profonde da raggiungere il livello di falda. A fare la scoperta sono stati i Carabinieri Forestali del Gruppo di Napoli che hanno sottoposto a sequestro i mezzi meccanici usati, tra i quali una escavatrice e 2 autocarri, e la discarica stessa, estesa circa 3mila metri quadri e contenente 7mila metri cubi di materiali in un terreno sito nel comune di Casalnuovo di Napoli. I militari vi hanno trovato rifiuti provenienti da cantieri di demolizione che venivano interrati e poi ricoperti con terreno vegetale prelevato da altri posti. Al momento dell’irruzione – spiega una nota dell’Arma – c’era ancora l’escavatore usato per interrare i rifiuti fino al livello della falda acquifera, tant’è che gli inerti vi erano finiti dentro. Oltre a inquinare suolo e sottosuolo lo sversamento ha interessato anche la falda, che viene usata per irrigare i campi circostanti. Il titolare della società di movimento terra e trasporti e i 4 operai sono stati denunciati. A questo punto si procederà, insieme con gli enti competenti, a fare una valutazione dell’inquinamento di terreno e falda.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]