Carlo Verdone a Napoli con la sua mostra ‘Nuvole e colori’

Condividi

Pina Stendardo
Pina Stendardo

NARDONE

Non solo attore, Carlo Verdone si è cimentato in questi anni in qualità di fotografo nel “raccontare”  i vari cieli coperti dalle nuvole, immortalati con la sua macchina fotografica.

Sono 42 gli scatti esposti al Museo Madre di Napoli.

La mostra rientra nel programma della ‘Milanesiana 2020’, il festival di letteratura, musica, cinema, scienza, arte e filosofia, ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi e giunto alla 21° edizione.

Carlo Verdone insieme a Laura Valente, Presidente Fondazione Donnaregina inaugura dunque, il primo giorno della rassegna.

“La mia macchina fotografica – ha spiegato Verdone – punta sempre in alto, verso il cielo. Mi stupisce sempre, mi affascina, mi rasserena, mi inquieta. Mi attrae perché non è mai lo stesso. A volte mi sembra l’umore di Dio. Altre volte un’immensa pagina dove trovo scritte dalle nuvole frasi e disegni misteriosi. Ma bisogna far presto, cogliere in un istante il senso prima che tutto si disarticoli e si estingua. Prima che il sole, sprofondando all’orizzonte, spenga la luce sul soffitto divino”.
È possibile ammirare i ritratti paesaggistici dell’attore Romano fino al 1° Novembre 2020.

 

 

Video di Arturo Favella

loading...

Pina Stendardo

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.