Carceri, Cirielli (FdI): “Commissione d’inchiesta? Si occupi anche delle aggressioni e dei suicidi tra gli agenti”

Condividi

“La sinistra non si smentisce mai: si preoccupa soltanto delle condizioni dei detenuti snobbando colpevolmente quelle in cui sono costretti a lavorare gli agenti della Polizia Penitenziaria, vittime in questi giorni di una campagna politica e mediatica davvero vergognosa”. Lo dichiara, in una nota, il Questore della Camera e deputato campano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli a seguito della proposta dei senatori Fedeli, Mirabelli e Ruotolo di aprire una commissione parlamentare d’inchiesta sulle violenze nelle carceri italiane. “Mi auguro che questa commissione si occupi anche delle violente aggressioni che, quotidianamente, subiscono gli agenti penitenziari per colpa della riforma sulla vigilanza dinamica, voluta dal Pd, che andrebbe subito cancellata. Inoltre, sarebbe doveroso approfondire la tragedia dei suicidi che continuano a registrarsi tra le fila della Polizia Penitenziaria di cui, però, a sinistra nessuno parla. Dal Governo Draghi ci saremmo aspettati un cambio di passo che, finora, non è arrivato. Confido che, dalla visita odierna del premier e del ministro Cartabia al carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), arrivino parole chiare anche su questi temi” conclude Cirielli. 

NARDONE

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]