Capua. Aperte le iscrizioni per l’Anno Accademico 2022/2023 dell’ISSR Interdiocesano

Condividi

Sono aperte le iscrizioni ai corsi di Laurea Triennale e di Laurea Magistrale in Scienze Religiose per l’Anno Accademico 2022/2023 presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose Interdiocesano “Ss. Apostoli Pietro e Paolo” – Area Casertana, con sede in Via Conte Landone, 1 – Capua.

Le lezioni del I Semestre avranno inizio lunedì 26 settembre 2022, alle ore 15.15.

L’I.S.S.R. Interdiocesano – accademicamente collegato con la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale e promosso e sostenuto dalle Diocesi di Aversa, Capua, Caserta, Sessa Aurunca, Alife-Caiazzo e Teano-Calvi – ha come suo principale obiettivo qualificare culturalmente e professionalmente i futuri insegnanti di Religione cattolica nelle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado, nonché curare la formazione teologica degli operatori della pastorale e di tutti coloro che sono interessati alla conoscenza e allo studio della Teologia.

In questi ultimi anni, con grande soddisfazione è stato possibile rilevare l’altissima percentuale di occupazione – in diverse regioni d’Italia – dei laureati presso l’ISSR Interdiocesano dell’Area Casertana a soli pochi mesi dal conseguimento del titolo accademico.

I nuovi iscritti troveranno un piano di studi profondamente rinnovato e una offerta formativa ancor più arricchita, grazie soprattutto ai nuovi seminari per l’aggiornamento dei docenti di ogni ordine e grado e all’attivazione di percorsi formativi per operatori pastorali, destinati anche a un pubblico più ampio, in presenza o in modalità DAD (didattica a distanza).

La Segreteria è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 15:30 alle ore 18:30.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito web www.issrareacasertana.it; sarà, inoltre, possibile telefonare ai numeri 0823/621394 – 327/6340548 oppure scrivere all’indirizzo email [email protected]

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]