Capodimonte, si accende la fiamma olimpica della vera pizza napoletana. Pizzaioli di cinque continenti a confronto dal 3 al 6 luglio

Condividi

Da Los Angeles passando per Parigi, Istanbul, Il Cairo, Atlanta, Poznan, San Paolo e Gifu, fino ad arrivare a Napoli. Questo il giro intercontinentale delle Olimpiadi della pizza napoletana, disputate nella sede dell’Associazione Verace Pizza napoletana di Capodimonte, dal 3 al 6 luglio 2022.

Veronica Maya presenta l’inaugurazione dell’evento con tanto di accensione della fiaccola olimpica, rappresentata da un forno a forma di fiamma.
Per l’occasione l’artista Lello Esposito inaugura una scultura a forma di pizza recante sul retro un immagine di Pulcinella, simbolo di Napoli.

In programma nella tre giorni dedicata all’arte della pizza, più di 300 sfide tra pizzaioli professionisti ed ‘Amatori’, provenienti dai cinque continenti. L’oro olimpico sarà consegnato il 6 luglio in una serata di gala con le stelle. Saranno premiati dopo 18 tappe eliminatorie svolte in giro per il mondo, gli “atleti” della categoria ‘Vera pizza napoletana’, ”Pizza Gourmet’, ‘Pizza Fritta’, ‘Pizza Mastunicola’ e ‘Calzone napoletano’.

Il un calendario ricco di eventi si celebra l’arte del Pizzaiolo, mostrando ad addetti ai lavori e alla stampa, tutti i segreti di un impasto considerato patrimonio dell’Umanità.

Completeranno la kermesse, degli showcooking nei quali si confronteranno grandi chef e maestri pizzaioli dell’ AVPN. La pizza è un capolavoro e Napoli lo sa benissimo; per questo tutto il mondo si incontra nella terra in cui è nato il cibo più apprezzato al mondo, contendendosi lo scettro di Miglior pizzaiolo in ogni singola declinazione moderna e tradizionale della pizza.

Foto e Video di Arturo Favella

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.