Campania, sviluppo locale: chiusura dei procedimenti per le imprese coinvolte nei Patti Territoriali

Condividi

Entra nel vivo la nuova stagione dei Patti Territoriali in Campania. Con la stipula della Convenzione tra la Regione e il Ministero dello Sviluppo Economico e dei successivi Accordi procedurali, è stata attuata una gestione partecipata dei Patti Territoriali della Regione Campania che ha previsto una ripartizione dei compiti degli uffici Ministeriali e degli uffici Regionali.

I Patti Territoriali, introdotti nella seconda metà degli anni ’90, sono lo strumento attraverso il quale soggetti pubblici e privati, istituzioni ed imprese, insieme alle parti sociali, concorrono alla definizione di strategia di sviluppo locale attraverso investimenti e politiche del lavoro mirate ad ogni singolo programma.

Nel caso della Campania, gli uffici regionali in questi anni hanno svolto un’attività di supporto ai Soggetti Responsabili dei Patti Territoriali e di raccordo con il Ministero dello Sviluppo Economico, titolare della gestione dei fondi, svolgendo un’opera di semplificazione delle procedure.

Le imprese beneficiarie di agevolazioni concesse a valere sui  Patti Territoriali che alla data di entrata in vigore del Decreto del Ministro hanno ultimato il programma oggetto di agevolazione entro i termini massimi stabiliti dalla normativa di riferimento,  ma per le quali non sia stato ancora  adottato  il provvedimento definitivo di concessione previsto per la determinazione del contributo spettante in via definitiva o alle quali non siano state liquidate le somme residue spettanti, possono contattare la Direzione Generale Autorità di Gestione Fondo Sociale Europeo e Fondo per lo Sviluppo e la Coesione ai seguenti numeri: 0817962062 – 78 – 77 – 74 o alla mail: [email protected]

È possibile scaricare il testo integrale del Decreto del Ministro e i modelli delle dichiarazioni sostitutive allegati A e B sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, al seguente link: Clicca qui

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]