Campania, Nappi (Lega): centinaia di docenti lontani da casa, continua “deportazione”?

Condividi

“Nelle scorse ore centinaia di docenti tra Napoli e provincia non hanno ottenuto l’avvicinamento alle rispettive famiglie” lo dichiara in una nota Severino Nappi, candidato per la Lega alle Regionali in Campania:

NARDONE

“Gli uffici ministeriali non hanno tutelato il diritto all’assegnazione provvisoria di chi ha in casa un figlio di età inferiore ai 6 anni da crescere o un parente malato da curare, tra l’altro diffondendo le comunicazioni ufficiali in piena notte” sottolinea Nappi.

“All’epoca della cosiddetta Buona Scuola di Renzi non erano stati i grillini come l’attuale ministro dell’Istruzione Azzolina a parlare di ‘deportazione’ degli insegnanti? Oltre alla totale disorganizzazione in vista della riapertura degli istituti scolastici a settembre, stiamo assistendo alla cancellazione dei diritti di chi sorregge il precario sistema educativo con i propri sacrifici. A ciò si aggiunge la mancata stabilizzazione dei precari. È necessario porre immediatamente rimedio a tale scempio”.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]