Campania, lockdown. Nonno (Fdi): “contro violenze dei centri sociali vigliacchi. Imprese e p.i. allo stremo”

Condividi
“La nostra ferma opposizione alle violenze dei centri sociali vigliacchi contro le forze dell’ordine. Siamo per una stretta sui rapporti interpersonali ma non per la chiusura totale. Dare seguito ad un altro lockdown di un mese e più, cosi come preannunciato dal Governatore Vincenzo De Luca, rappresenterebbe una vera e propria follia viste le condizioni di difficoltà in cui si trovano le imprese, i commercianti e le partite iva nella nostra regione. Significherebbe distruggere letteralmente l’economia di migliaia di famiglie, costringendo a buttare al vento investimenti imprenditoriali fatti in vista delle festività natalizie. Un lusso che la Campania non può permettersi”.
È quanto dichiara in una nota il consigliere regionale della Campania di Fdi Marco Nonno.
“A meno che De Luca non decida di stampare moneta autonoma, un altro blocco totale non è immaginabile.
La Campania si ritrova in questa situazione per via di mesi in cui si sono accumulati sprechi ed incredibili ritardi nella programmazione in ambito sanitario”, conclude il consigliere regionale di Fratelli d’Italia.
loading...

NARDONE
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]