Campagna Anti-Covid19 nei comuni dell’alto casertano, il Consorzio Metano “Campania 25” tributa un encomio solenne al Lions Club “I Sanniti” e al Cisom Matese “Alexis”

Condividi

Il CdA: La qualificata opera di volontariato ha reso possibile l’esecuzione di test antigenici rapidi agli amministratori e ai dipendenti dei comuni e ai volontari dei nuclei di protezione civile dell’alto casertano

 

Riconoscimento ufficiale del Consiglio d’Amministrazione del Consorzio Metano “Campania 25” al Lions Club “I Sanniti” di Piedimonte Matese e all’Ordine di Malta – Corpo Italiano di Soccorso, gruppo Matese “Alexis”, per l’opera di volontariato offerta in occasione dello screening anti-Covid-19 sugli amministratori e sui dipendenti comunali e sui volontari dei nuclei locali di protezione civile dei 29 centri rientranti nel bacino consortile.

A conclusione del ciclo di appuntamenti partito da Roccamonfina e proseguito poi nei comuni di Piedimonte Matese, San Potito Sannitico, Alife, Prata Sannita e Caianello, con la partecipazione di centinaia di dipendenti comunali e volontari della Protezione Civile che operano nei diversi nuclei istituiti nelle decine di centri serviti dalle reti di distribuzione dei gas metano, i consiglieri d’amministrazione Renato Ricca, Michele Santoro, Ermanno Masiello e Giovanni Leardi, che avevano deliberato di finanziare l’iniziativa con l’acquisto di 1000 test antigenici rapidi, hanno voluto ringraziare formalmente i due sodalizi che hanno gratuitamente offerto la loro qualificata attività  per eseguire i tamponi.

A consegnare l’encomio, presso la sede consortile, al presidente del Lions Club “I Sanniti”, Gennaro Caserta, accompagnata dalla vice Maria Gianfrancesco, e al capogruppo Matese “Alexis” del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, Giuseppe Sileo, presente insieme al medico Salvatore Bucci, sono stati il vice presidente Ricca ed il consigliere Santoro.

“Il Consorzio Metano Campania 25 ha inteso promuovere un’attività di salvaguardia della salute pubblica, favorendo uno strumento di prevenzione per il contrasto alla diffusione del COVID-19 nei 29 comuni del nostro comprensorio, i cui sindaci ed amministratori rappresentano il nostro principale interlocutore istituzionale. Abbiamo coinvolto in tale attività il Lions Club ed il Cisom del Matese, i cui volontari sono stati capaci di effettuare le somministrazioni dei tamponi in maniera davvero qualificata con grande impegno, entusiasmo e spirito di solidarietà, vera essenza di entrambe le associazioni che invitiamo a proseguire nello sforzo di destinare le rispettive energie a disposizione dell’intera comunità dell’alto casertano.

Del resto, anche l’adesione unanime dei 29 comuni e dei diversi nuclei di Protezione Civile ha valorizzato la nostra iniziativa che ha inteso garantire un ausilio importante per tutti coloro che quotidianamente sono esposti al rischio contagio per i servizi al pubblico e alla collettività che riescono a garantire nonostante la pandemia in corso”, hanno dichiarato all’unisono e nome dell’intero CdA, Ricca e Santoro nei loro interventi.

Dal canto loro, tanto Sileo quanto Caserta hanno rimarcato l’opera dei rispettivi sodalizi in favore dell’alto casertano e la volontà di proseguire nella sinergia con il Consorzio Metano per promuovere ulteriori azioni a tutela delle comunità locali.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]