Calcio: Tamponi a tappeto per i calciatori italiani in vista dell’imminente ripresa del campionato

Condividi

Tamponi a tappeto ogni 4 giorni per i calciatori professionisti che giocano nei campionati italiani. Questa è la decisione presa dalla Federazione Medico Sportiva Italiana.

Una serie di indicazioni è stata realizzata per la riammissione degli atleti agli allenamenti: dai tamponi di controllo per la positività al coronavirus ai successivi controlli di routine. Anche le cadenze sono state ben definite: raccomandati test ogni 4 giorni per ogni calciatore asintomatico.

I tamponi saranno realizzati sia per valutare la positività al coronavirus sia per controllare chi sia già guarito dall’infezione. Saranno svolti anche test per individuare eventuali immunità.

In vista dell’imminente via libera che le squadre ricevano dalle autorità politiche e sportive per la ripresa dell’attività agonistica, sono queste le principali indicazioni del protocollo medico che la Federazione medico sportiva italiana (Fmsi) ha stilato in vista della possibile ripresa.

Si tratta di una serie di raccomandazioni alle federazioni, che costituiscono un vero e proprio protocollo per la riammissione degli atleti agli allenamenti. Controlli immediati dunque e successivi controlli di routine, nei quali si distingueranno gli sportivi in tre gruppi:

– positivi

– immuni

– non immuni

Per gli atleti negativi o asintomatici saranno raccomandati esami (tamponi o altro test rapido in via di validazione) ogni quattro giorni, mentre gli atleti positivi al Covid-19 dovranno sottoporsi a un’approfondita serie di esami per poi osservare un periodo individuale di graduale ripresa nei successivi quindici giorni e soltanto successivamente iniziare gli allenamenti, sempre sotto l’attento controllo del responsabile sanitario.

Il protocollo prevede anche indicazioni generali per la sicurezza degli ambienti sportivi, con raccomandazioni specifiche nei casi di atleti risultati positivi.

I tamponi che vengono regolarmente negati o centellinati per i professionisti della salute diventano improvvisamente disponibili in grande numero. per poter monitorare gli oltre 12.000 calciatori professionisti del campionati italiani. Anche questa “proposta” permette di comprendere quali siano le priorità in Italia.

Dott. Simone Gussoni

Fonte: Eurosport

Caro lettore, ilmonito.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] - Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]