Cafè Chantant, al Sannazaro di Napoli si fa festa con Lara Sansone e la sua Crazy Edition

Condividi

Napoli, 20 nov. – Seducente nelle luci e nei costumi, il Cafè Chantant accende i riflettori del varietà al Teatro Sannazaro di Napoli. Si perpetua così un rito teatrale tutto napoletano, senza il quale non si direbbe sia arrivato il Natale. Ogni anno, in pieno periodo festivo Lara Sansone incontra il pubblico in uno spettacolo cult e di tradizione per il Sannazaro. Gorilla che solleticano lo spirito della platea, numeri della tombola ed elefanti che si alternano sulla scena, ballerini che coreografano l’essenza dell’allegria tra can can, piume, coriandoli e brani della disco music rivisitati, lasciano brillare palcoscenico e platea cercando di spazzare via il grigiore delle preoccupazioni della pandemia. La tematica viene affrontata con grande veridicità e sapore satirico, in alternanza con i numeri di ballo e canto. Il pubblico applaude gli scatchs comici, mentre ascolta sorridendo i paradossi generati dalla macchina pandemica nella vita di ogni giorno. Insomma, prende così atto della realtà, pur essendo a teatro.

Con questa formula Lara Sansone, ora regina degli elefanti, ora pin up da capogiro o prima donna da avanspettacolo e poi ancora timoniera di un galeone di artisti, consolida ancora una volta uno spettacolo che ha 26 anni di età, ma non li dimostra affatto. Brio, ilarità e svago, sono la triade travolgente che semina leggerezza nella serata napoletana con un varietà che si rinnova di anno in anno nei contenuti, pur conservando la sua formula vincente: riportare nel pubblico lo spettacolo che coniuga musica, teatro e ballo con l’orchestra dal vivo.

Un cast collaudato è il passepartout del successo della Crazy Edition del Cafè Chantant. Corrado Ardone, Massimo Peluso, Mario Aterrano, Mario Andrisani, Francesco D’Alena, Luca Sorrento ed il Balletto del Cafè Chantant, sono i co-protagonisti di un tableau vivant da rivista che nel suo pieno status artistico raccoglie consensi e rende il Sannazaro un grazioso cafè – concert che nulla ha da invidiare ai primi cafè parigini in cui si diffuse il genere.

Ci si immerge così nel mondo delle vedette e del concetto di artisti girovaghi che tra divertimento e libertà modellano la materia teatrale raccogliendo sorrisi tra il pubblico di ogni età. Cafè Chantant è il tipico spettacolo natalizio da regalarsi sotto l’albero, per sorridere in un momento che fa della festa e della condivisione, il perno fondamentale per lasciarsi alle spalle l’anno che sta per concludersi, dando inizio ad un nuovo ciclo di vita con positività.

In scena fino al 30 dicembre Lara Sansone, da perfetta padrona di casa, saprà stupire tutti tra lustrini e pailettes che rendono glamour i vari numeri a colori in cui ci si potrà perdere danzando con disincanto.

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.