Biodigestore a Ponteselice, Maturi: “Giovine studi di più e prenda le distanze da Marino”

Condividi
“Stupisce che Giovine non comprenda quello che è chiaro a tutti perché, senza farne mai mistero, da sempre puntualizzato. Il dibattito è esclusivamente sull’inopportunità di localizzare un biodigestore a 800 metri in linea d’aria dalla Reggia di Caserta, soprattutto perché c’erano altri territori come il Comune di Maddaloni che aveva manifestato la propria disponibilità indicando un luogo più adatto”.
Così Filippo Maturi, candidato al consiglio comunale per la lista “Con Zinzi – Prima Caserta”, risponde alla polemica sollevata dal candidato sindaco Raffaele Giovine.
“Stupisce anche questo attacco scomposto a Zinzi che, dal 2015 al 2020 in qualità presidente della Commissione Ecomafie, si è battuto tra le altre cose anche contro la realizzazione di impianti in luoghi che non tenessero conto delle vocazioni dei territori e per la chiusura di aziende considerate dannose perché localizzate nei pressi di aree urbane. Cose che Giovine, se realmente impegnato su tematiche ambientali, dovrebbe conoscere. La nostra posizione è chiara: bisogna completare il ciclo dei rifiuti in Campania. La nostra regione deve rendersi autonoma nella gestione per poter finalmente cancellare l’onta della salatissima condanna dell’Ue e dire addio ai continui viaggi dei rifiuti. Su questo non si discute. Piuttosto Giovine invece di attaccare sull’ovvio, perché non approfitta per dichiarare pubblicamente che non andrà mai con Marino? La chiarezza è importante”.

NARDONE

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]