Benevento, tentativo di truffa per l’acquisto delle schede telefoniche: arrestata 50enne

Condividi

Per una maggior presenza e ai fini di tutelare maggiormente i cittadini, il Questore di Benevento, Luigi Bonagura ha disposto l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio per la prevenzione e la repressione dei reati in genere e sopratutto di quelli contro il patrimonio.

carta identitaNell’ambito di tali servizi, gli Agenti della Squadra Mobile nei giorni scorsi, allertati dall’atteggiamento sospetto di una donna, all’interno di un “Vodafone Store”, ubicato al centro commerciale “I Sanniti”, provvedevano ad un controllo. All’esito si rilevava che il documento di identità in suo possesso, mostrato all’esercente per l’acquisto di schede telefoniche, era verosimilmente falso. Condotta negli uffici per approfondire gli accertamenti, si acclarava che la carta d’identità, valida per l’espatrio, era falsa e, pertanto vi era stato il tentativo di truffa per l’acquisto delle schede telefoniche.

La donna, G.C. cinquantacinquenne della provincia di Caserta, veniva tratta in arresto per il possesso del documento di identità falso nonché denunciata per la tentata truffa.

Dopo gli adempimenti di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria veniva sottoposta agli arresti domiciliari.

La cinquantacinquenne, a seguito di “direttissima” è stata condannata ad anni uno e mesi otto con l’obbligo di dimora nel comune di residenza.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]