Benevento, più formazione e informazioni per migliorare il sistema di protezione civile

Condividi

Lo ha sottolineato il prefetto al convegno sul tema al quale sono intervenuti i sindaci del territorio

La sala Ciardiello dell’Unisannio ha ospitato ieri il convegno dal titolo “Ricordando il terremoto del 21 agosto 1962 – Nuovi scenari della pianificazione di protezione civile: il sindaco quale autorità locale di protezione civile e ruolo del gruppo comunale”.

L’iniziativa, promossa dalla prefettura di Benevento e dalla Regione Campania nell’ambito della quarta edizione della settimana della protezione civile, ha rappresentato un importante momento di confronto con i sindaci della provincia sul tema dei potenziali scenari di protezione civile, della pianificazione d’ambito e sulla rilevanza della previsione e della prevenzione quali strumenti di riduzione dei rischi.

“La formazione e l’informazione – ha sottolineato il prefetto di Benevento, Carlo Torlontano – costituiscono elementi imprescindibili per il sistema di protezione civile in ambito territoriale. La conoscenza dei piani di protezione, la consapevolezza dei rischi e dei comportamenti nonché il continuo aggiornamento della pianificazione, attraverso il coinvolgimento della popolazione, possono contribuire a ridurre gli effetti degli eventi calamitosi. In tal senso, i gruppi comunali di protezione civile rappresentano sicuramente una risorsa”.

Su questo aspetto, il prefetto ha evidenziato l’importanza delle esercitazioni di protezione civile con il coinvolgimento di tutta la cittadinanza. Pertanto, unitamente alla Regione Campania e al Comune di Benevento, nella giornata del 9 ottobre scorso. è stata organizzata un’esercitazione per l’allestimento di un campo soccorritori che ha registrato la presenza di tutte le associazioni e dei gruppi comunali di protezione civile della provincia.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]