Benevento, domenica stop auto: sforamento dei valori di PM 2,5 e PM 10

Condividi

Domenica 18 stop alla circolazione dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19

Si rende noto che, a seguito del superamento del valore massimo della media giornaliera di PM 2,5 e PM 10, stamani è stata emessa un’ordinanza sindacale che vieta la circolazione in ambito urbano di tutti i veicoli a motore nella giornata di domenica 18 novembre, dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19.

Di conseguenza saranno istituiti i seguenti punti di chiusura della zona interdetta:

    • contrada Piano Morra, incrocio con viabilità area stadio Ciro Vigorito;
    • via Napoli, incrocio sul ponte fiume Sabato (direzione centro);
    • via Torre della Catena, incrocio con via Appio Claudio (direzione rione Libertà);
    • via Torre della Catena, incrocio con corso dante (direzione centro);
    • via Posillipo, incrocio con via Agilulfo (direzione centro);
    • corso Vittorio Emanuele (direzione centro);
    • via San Pasquale, incrocio con via Tiengo (direzione Arco di Traiano);
    • via San Pasquale, incrocio con via dei Longobardi (direzione Arco di Traiano);
    • via Cupa Ponticelli, incrocio con rotonda Ponticelli;
    • via Guglielmo di Tocco, incrocio con via Schipa;
    • via Mustilli, incrocio con la rotonda delle Scienze;
    • via Nicola Sala, incrocio con la rotonda delle Scienze;
    • via Rotili, incrocio con sottopasso via Goldoni (direzione via Pirandello);
    • via Mario Vetrone, incrocio con via Pietro Nenni;
    • rotonda Meomartini, incrocio con via Meomartini (direzione viale Mellusi);
    • viale Mellusi, incrocio con via Meomartini;
    • via delle Puglie, incrocio con via Avellino.

Sono esclusi dal divieto i mezzi pubblici, i mezzi di soccorso e d’emergenza, i mezzi delle forze di polizia, le autovetture elettriche e a gas, le biciclette a pedalata assistita e le auto Euro 6.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]