Benevento: costante monitoraggio della situazione epidemiologica

Condividi

Incontri periodici e rapporti continui tra le istituzioni sul territorio

 

NARDONE

La curva dei contagi Covid-19 nella provincia di Benevento è costantemente monitorata in prefettura. Il prefetto Francesco Antonio Cappetta ha nuovamente riunito in videoconferenza il Centro coordinamento soccorsi per valutare la situazione e adottare le misure più idonee al contenimento della diffusione del virus.

Il dirigente scolastico provinciale è stato invitato a mantenere rapporti costanti con l’Asl, con la questura e con le amministrazioni comunali, per controllare il rispetto del divieto di assembramento davanti agli istituti scolastici.

Inoltre, sono stati programmati incontri periodici, due giorni a settimana, tra tutti i componenti del Centro coordinamento soccorsi durante i quali saranno forniti i dati di rispettiva competenza. In particolare, l’Asl e l’Azienda ospedaliera riferiranno in merito al numero dei nuovi casi di positività, delle persone ricoverate in terapia intensiva e di quelle poste in quarantena; le Forze dell’ordine comunicheranno il numero dei controlli effettuati e delle sanzioni irrogate.

Il prefetto ha disposto l’invio di una nota all’Asl e agli ambiti territoriali per intensificare le verifiche presso le case di riposo autorizzate, in merito all’osservanza delle disposizioni dettate per il contenimento del propagarsi del Covid-19. I responsabili sono stati invitati a prendere contatto con la competente azienda sanitaria per la programmazione del monitoraggio e per il supporto tecnico. Il gruppo già costituito per i controlli presso le aziende, che ha continuato a operare senza interruzioni, proseguirà nella propria attività.

I sindaci della provincia sono stati chiamati a collaborare con le Forze dell’ordine, avvalendosi della Polizia municipale, nell’attività di controllo sull’osservanza dell’obbligo di indossare le mascherine e di rispettare le norme sul distanziamento, nonché nell’attività di vigilanza davanti alle scuole per evitare assembramenti.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]