Avellino, un accordo per tutelare l’economia legale nell’emergenza sanitaria

Condividi

Accordo siglato dal prefetto e dal presidente della Camera di commercio

Tutelare efficacemente l’economia legale e precludere alle organizzazioni criminali ogni spazio di agibilità nel contesto produttivo locale, fortemente condizionato dall’emergenza sanitaria ancora in atto. È l’obiettivo dell’accordo siglato questa mattina dal prefetto di Avellino Paola Spena e dal presidente della Camera di commercio di Avellino Oreste La Stella, in un’ottica di sostegno dell’economia legale e di prevenzione e contrasto della criminalità organizzata.

NARDONE

Parla di «importante forma di sinergia interistituzionale» il prefetto Spena, «che consentirà l’accesso a un ricco patrimonio informativo capace di facilitare l’individuazione di fenomeni anomali nella vita delle imprese e, in tal modo, di supportare le amministrazioni preposte nell’azione di prevenzione alla criminalità e protezione dell’economia sana».

L’intesa, infatti, metterà a disposizione di prefettura e Forze di polizia piattaforme specifiche – realizzate per conto del sistema camerale dalla società in house Infocamere – in grado di fornire un quadro informativo che, tramite allert, consente di avviare tempestivamente, oltre alle ordinarie attività di indagine, anche un’adeguata azione di salvaguardia.

Contestualmente la Camera di commercio avvierà una nuova iniziativa finalizzata alla concessione di credito alle micro e piccole imprese per contrastare la grave crisi di liquidità delle stesse. Sarà la prima Camera di commercio in Italia a farlo.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]